sabato,Luglio 2 2022

Salone dell’orientamento e Ecolandia: green edition che parla di sostenibilità

A tagliare il nastro è stato l'arcivescovo metropolitano Fortunato Morrone insieme al presidente della Camera di Commercio Antonino Tramontana

Salone dell’orientamento e Ecolandia: green edition che parla di sostenibilità

Nell’antico forte del Parco Ecolandia ha preso il via la sedicesima edizione  del Salone dell’Orientamento. A tagliare il nastro è stato l’arcivescovo metropolitano Fortunato Morrone che insieme al presidente della Camera di Commercio  Antonino Tramontana e la presidente della Cisme Daniela Rossi hanno aperto questa Green edition che parla di sostenibilità.  Una edizione che è stata organizzata dalla Cisme e voluta dal network territoriale (Città Metropolitana di Reggio Calabria, Università Mediterranea, azienda speciale Informa-Camera di Commercio, Università per stranieri Dante Alighieri e con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria e dalla Consigliera di Parità della Città Metropolitana di Reggio Calabria e con il supporto e il patrocinio dell’Azienda trasporti per l’area metropolitana Atam) per ripartire, in presenza, dopo i tempi bui della pandemia e adesso della guerra. 

Tutto è in relazione, tutto è connesso e lo abbiamo visto proprio durante questi anni ed ecco allora che il paradigma capace di tenere insieme fenomeni e problemi ambientali con questioni come i legami, le relazioni, le dinamiche sociali e istituzionali a tutti i livelli è un’ecologia sociale, integrale. Gli studenti, allietati anche dalla musica trasmessa dal Walking radio di Touring 104, hanno avuto la possibilità non solo di visitare i numeri stand delle Università, delle scuole e degli enti organizzatori ma anche approfondire l’offerta formativa.  La Camera di Commercio ha presentato anche il progetto Job in progress. L’Università della Calabria ha posto l’attenzione sul fare ricerca in Calabria. Ancora i consulenti del lavoro hanno raccontato luci ed ombre della loro professione. 

Di filiera etica e green e consumo critico ha parlato anche Laura Cirella della Bottega Equosolidale.  Tra gli ospiti di questa edizione c’è stata anche la campionessa paraolimpica Anna Barbaro, accompagnata da Nora, la sua inseparabile amica a quattro zampe. Anna Barbaro  ha  portato la sua  testimonianza e la sua esperienza raccontando ai ragazzi cosa vuol dire superare le difficoltà della vita. Ancora, sempre seguendo la sostenibilità  per cercare di sconfiggere gli stereotipi e le barriere, anche mentali e la cultura dello scarto, ecco che si è parlato della  qualità della vita nella disabilità intellettiva a partire dalla scuola. Un seminario coordinato dalla giornalista Anna Maria Carbone, che ha visto la partecipazione della psicologa Isabella Ripepi e dell’assistente sociale Maria Daniela Rossi. L’evento è astato accreditato dall’Ordine degli assistenti sociali della Calabria.

Nel corso della mattinata ancora hanno svolto seminari anche l’Università Mediterranea, l’Università di Genova e di Enna così come l’Università  per stranieri di Siena  che ha approfondito l’insegnamento delle lingue e l’italiano nel mondo. Di formazione professionale quale opportunità privilegiata per l’inserimento nel mondo del lavoro ha parlato la Città metropolitana. Nel pomeriggio, invece, si è svolto il Pday. L’appuntamento con il Professional day, che ha riscosso molta partecipazione da parte dei giovani in cerca di lavoro che hanno potuto fare colloqui con le aziende. Lo spazio dedicato al Lavoro e alle Professioni, nato dalla collaborazione con l’azienda speciale IN.FORM.A della Camera di Commercio di Reggio Calabria ed il Job placment dell’Università Mediterranea ha offerto opportunità lavorative da parte di aziende come Decathlon e società di recruitment operanti nel campo dell’information technology, del dell’agroalimentare, del turismo, ristorazione, grande distribuzione e dei servizi assicurativi e bancari.  Si replica domani, venerdì 6 maggio, con altri importanti seminari e il Pday. 

top