mercoledì,Novembre 25 2020

Studio radiologico Siderno, 101 dipendenti incrociano le braccia

Le speranze di ricominciare ad avere uno stipendio si erano riaccese ma i dipendenti attendono ancora comunicazioni ufficiali

Studio radiologico Siderno, 101 dipendenti incrociano le braccia

Hanno incrociato le braccia anche oggi i lavoratori dello Studio Radiologico di Siderno, la struttura privata oggetto di un’indagine della Guardia di Finanza per una presunta truffa. Da mesi l’Azienda sanitaria provinciale ha interrotto il pagamento delle prestazioni erogate in regime di convenzione, e da allora per i 101 dipendenti è stato sempre un vivere in affanno.
Le speranze di ricominciare ad avere uno stipendio si erano riaccese in seguito all’accordo verbale raggiunto tra l’Asp e la proprietà, con la previsione di una fidejussione da 4 milioni di euro necessaria per risolvere la vertenza, ma i dipendenti attendono ancora comunicazioni ufficiali.

Proprio ieri una delegazione di dipendenti ha avuto un colloquio con il Prefetto di Reggio Massimo Mariani, mentre dall’Asp è pronto a partire il bonifico del mese di marzo. Un pò di ossigeno per i dipendenti in vista delle festività natalizie, ma restano ancora tanti stipendi scoperti.