martedì,Maggio 21 2024

Reggio, Giannetta su bilancio Asp: «Dopo 11 anni punto di svolta sull’accertamento del debito»

Le considerazioni del consigliere regionale che ha richiamato le parole del direttore generale dell’azienda Sanitaria di Reggio Calabria, Lucia di Furia

Reggio, Giannetta su bilancio Asp: «Dopo 11 anni punto di svolta sull’accertamento del debito»

«L’Azienda Sanitaria di Reggio Calabria ha approvato il bilancio 2022. Non accadeva da 11 anni. Per la prima volta, con il Presidente Occhiuto, commissario straordinario alla Sanità, le Aziende Sanitarie e le Aziende Ospedaliere di Reggio e di tutta la Calabria hanno chiuso i bilanci e li hanno trasmessi alla Regione». Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia Domenico Giannetta.

«Per comprendere quanto questa notizia abbia una portata storica – evidenzia – faccio un passo indietro alla scorsa legislatura regionale, quando, da presidente della commissione Vigilanza avevo intrapreso un’operazione verità sui debiti delle Aziende Sanitarie e delle Aziende Ospedaliere, iniziando proprio da quelle commissariate di Reggio e Cosenza, e nessuno dei convocati – sottolinea – riuscì a documentare il debito, sebbene – ma solo a parole – quantificassero un buco di 980 milioni di euro per Reggio e 564 milioni per Cosenza.

Questa mattina – dichiara Giannetta – il direttore generale dell’Azienda Sanitaria di Reggio Calabria, Lucia di Furia, che sta conducendo un ottimo lavoro anche sulla trasparenza dell’azione amministrativa, ribadiva che con il bilancio approvato si stabilisce un punto di partenza certo anche in termini di debiti e che l’azienda sanitaria abbia un disavanzo di 1.400.000 euro. Il che significa che residuano delle liquidità che ci consentiranno di coprire il fabbisogno e magari anche di fare degli acquisti.

Siamo a un punto di svolta – continua il consigliere – con il ciclo di circolarizzazione dell’accertamento del debito intrapreso dal presidente Occhiuto, le Aziende Sanitarie e Ospedaliere potranno lavorare per regolarizzare i bilanci degli anni precedenti e consegnare un quadro attendibile del sistema sanitario calabrese. E, finalmente – conclude Giannetta – perseguire l’ambizione di azzerare il debito».   

Articoli correlati

top