sabato,Febbraio 4 2023

Amazon a Gioia Tauro, Aldo Alessio: «Pianificazione prima dell’insediamento di Occhiuto»

Il sindaco polemico: «Il governatore vuole fare politica grazie ad Amazon»

Amazon a Gioia Tauro, Aldo Alessio: «Pianificazione prima dell’insediamento di Occhiuto»

Ci sono nuovi nomi e altri numeri nella galassia di imprese calabresi su cui Amazon punterebbe per il suo sbarco nel retroporto di Gioia Tauro. Li rivela il sindaco Aldo Alessio che, prima del sindacato e dei partiti che fanno opposizione al presidente della Regione Occhiuto, ha riaperto i faldoni che nel suo municipio contengono carte e cartine, relativi alla costruzione del capannone  da adibire a piattaforma logistica per il colosso americano. «Si tratta – spiega l’amministratore – di un’area di 37.000 mq alle spalle del porto. Nel febbraio pervenne ai nostri uffici una richiesta, da parte della società Gicos, ottemperata con l’autorizzazione a costruire nell’agosto successivo».  

A favorire l’arrivo del grande gruppo quindi, c’è la società di import export fondata dall’ex presidente del Catanzaro calcio, il compianto Giuseppe Cosentino, la cui impresa, in realtà, aveva già 4 capannoni nel retroporto gioiese, chiedendo e ottenendo un ampliamento per questa quinta struttura che sorge di fianco appunto. «Successivamente – prosegue Alessio – Gicos ha volurato la proprietà, il terreno e la costruzione a un’altra azienda, Gestione Immobiliare Srl».

E’ quest’ultima società, che non avrebbe nessuna sede legale in Calabria, il general contractor legato ad Amazon da un contratto per un subentro per ora non avvenuto – così aveva detto l’imprenditore intervistato ai cancelli del compendio industriale – curando la costruzione  anche attraverso le ditte degli imprenditori gioiesi Luigi Giacobbe e Vittorio Furfaro. «Come si vede – conclude il sindaco polemicamente – il presidente Occhiuto si è venduto la notizia di una pianificazione datata, che certamente risale a prima che lui si insediasse. Ora, però, se vuole fare politica grazie ad Amazon ci deve dare altri particolari, intanto spiegarci a quali condizioni l’insediamento avverrebbe, con quanti posti di lavoro garantiti e con quali condizioni contrattuali per gli addetti».       

Articoli correlati

top