martedì,Giugno 25 2024

Minori migranti in Calabria, Marziale: «C’è chi vorrebbe accoglierli, ma il sistema è macchinoso»

Si ipotizza che siano almeno 3000 i bambini che sono arrivati sulle coste calabresi e hanno bisogno di assistenza

Minori migranti in Calabria, Marziale: «C’è chi vorrebbe accoglierli, ma il sistema è macchinoso»

Come si apprende da LaCnews24 a firma di Massimo Clausi, in Calabria sta montando una sorta di dibattito sui migranti. In particolare sui minori non accompagnati. In un’intervista alla “Stampa”, il presidente della giunta regionale Roberto Occhiuto aveva lanciato l’idea di affidare i minori alle famiglie calabresi povere a cui lo Stato dovrà poi corrispondere un aiuto economico. Ma quanti sono i minori non accompagnati in Calabria? E come nasce l’idea di Occhiuto?

Alla prima domanda non siamo in grado di dare una risposta precisa. Non esiste un dato certo. Non lo sa l’Unicef, non lo sa il Garante regionale per l’Infanzia e l’adolescenza, Antonio Marziale. L’Unhcr dice che il numero di minori non accompagnati sbarcati in Italia al 23 agosto 2023 è di 10. 700. Partendo dal presupposto che in gran parte sbarcano a Lampedusa, si può ipotizzare che siano almeno 3000 quelli che sono arrivati in Calabria e hanno bisogno di assistenza. Ma è un numero approssimativo.

Marziale dice che non ha contezza esatta perché non sempre le comunicazioni fra le istituzioni interessate al fenomeno sono tempestive. «Avevamo formato mille tutori, tanti però sono dovuti andare via per lavorare fuori». La soluzione al problema? «Concedere alle famiglie di ospitarli»

Continua a leggere su LaCnews24

Articoli correlati

top