martedì,Febbraio 27 2024

Villa, l’impegno del Comune sul collocamento delle imbarcazioni per l’inizio dei lavori in piazza delle Repubbliche Marinare

I tecnici stanno valutando la possibilità di ridurre momentaneamente l’aria interdetta all’alaggio libero a quella funzionale all’apertura del cantiere

Villa, l’impegno del Comune sul collocamento delle imbarcazioni per l’inizio dei lavori in piazza delle Repubbliche Marinare

«L’impegno dell’amministrazione comunale è stato immediato così come, peraltro, assicurato ai diportisti e agli appassionati di mare che nel tardo pomeriggio di martedì hanno riempito la sala consiliare di palazzo San Giovanni, a fronte dell’ordinanza di sgombero di aree demaniali funzionale all’apertura del cantiere per la riqualificazione di piazza delle Repubbliche Marinare». Così in una nota il sindaco, la giunta, il gruppo consiliare “città in movimento” a Villa San Giovanni.

«L’Amministrazione, infatti, già nella giornata di oggi (15.11.2023) ha provveduto ad un sopralluogo con i tecnici del settore competente e ad una serie di interlocuzioni di natura tecnico amministrativa al fine di poter accogliere la richiesta di occupare in parte l’attuale specchio della darsena di Pezzo anche in costanza di lavori.

La situazione ad oggi è esattamente quella prospettata dal sindaco in sala consiliare: sarà possibile, dunque, utilizzare sin da subito le aree di varo ed alaggio che sono già individuate come tali nel piano spiaggia in fase di aggiornamento. Rispetto alla richiesta di poter utilizzare in parte lo specchio acqueo della darsena vale quanto già detto, ossia l’ente deve acquisire dal demanio un titolo concessorio per poter poi a sua volta procedere alla ricognizione degli occupanti della darsena e alla richiesta di pagamento del relativo canone concessorio.

Per fare ciò, come peraltro già spiegato, sarà necessario un tempo tecnico per i relativi adempimenti cui già da domattina saranno impegnati i nostri uffici.

Nelle more i tecnici stanno valutando la possibilità di ridurre momentaneamente l’aria interdetta all’alaggio libero a quella funzionale all’apertura del cantiere. Una sorta di work in progress tra i lavori di piazza delle repubbliche marinare (che devono obbligatoriamente partire il prima possibile) e la necessità di legittimare e regolamentare la permanenza di diportisti e appassionato del mare all’interno dello specchio acqua della darsena.

L’impegno è stato immediato e nelle prossime ore si produrranno gli atti amministrativi necessari per mettere in moto l’intera macchina. Chi ama questa città e vuole vederla migliorare anche in prospettiva turistica, non ha negato mai la disponibilità a qualche “sacrificio”.

L’amministrazione, nel ringraziare quanti già da oggi hanno provveduto a rimuovere dalle prossime aree di cantiere manufatti opere abusive e rifiuti, confida – per come percepito nell’incontro in sala consiliare – nella disponibilità di tutti i proprietari di barche aleggiate nella darsena di Pezzo affinché si possa serenamente arrivare a soluzioni condivise».

Articoli correlati

top