sabato,Dicembre 5 2020

Coronavirus Polistena, Tripodi: «Il primo ospedale della provincia con tamponi rapidi disponibili»

Il sindaco: «Grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale con i fondi della campagna "Sosteniamoci", oggi abbiamo donato i primi 500 tamponi rapidi all’ospedale di Polistena»

Coronavirus Polistena, Tripodi: «Il primo ospedale della provincia con tamponi rapidi disponibili»

Polistena è il primo ospedale della provincia con 500 tamponi rapidi già pronti. A darne notizia è il sindaco Michele Tripodi dalla sua pagina Facebook.

«Grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale con i fondi della campagna “Sosteniamoci”, oggi abbiamo donato i primi 500 tamponi rapidi all’ospedale di Polistena.

Un importante risultato che siamo riusciti a raggiungere per primi dando dimostrazione ancora una volta che se si amministra bene a tutela della salute dei cittadini di tutto il territorio, si possono raggiungere grandi obiettivi in tempi brevi.

Con i tamponi rapidi già dentro gli ospedali si sarebbero potuti evitare i contagi nelle strutture sanitarie avvenuti in questi giorni, mettendo prima del tempo in sicurezza sia le persone in attesa di ricovero, sia gli operatori che inevitabilmente vi sarebbero stati a contatto.

Con i tamponi rapidi da oggi disponibili, sarà possibile compiere screening rapidi all’ospedale di Polistena sia sulle persone da ricoverare che sul personale di interi reparti, in modo tale da mappare velocemente i contatti stretti e le persone contagiate sottoponendole all’immediata quarantena senza pregiudicare la funzionalità dei servizi.

È un grande passo in avanti dunque per Polistena e per tutto il territorio che deve costituire un esempio per tutti nella gestione della fase pandemica dentro la quale sfortunatamente ci ritroviamo.

Forza e coraggio, teniamo duro, non lasciamo nulla al caso e sforziamoci, ognuno per la propria parte, a collaborare per bloccare e sconfiggere la diffusione del coronavirus drammaticamente esplosa anche sui nostri territori. È d’obbligo ora un impegno straordinario da parte di tutti».