mercoledì,Febbraio 28 2024

Ospedale di Locri, manca un farmaco: pazienti oncologici dirottati a Melito

Il nosocomio reggino ha da tempo firmato una convenzione con il Gom per il rifornimento. Del problema è già stata investita la garante Stanganelli

Ospedale di Locri, manca un farmaco: pazienti oncologici dirottati a Melito

Non bastasse il danno per la malattia, per i pazienti oncologici dell’ospedale di Locri arriva anche la beffa. Secondo quanto si apprende presso il reparto di Oncologia della struttura di contrada Verga ormai da settimane, esattamente da aprile, manca un importante farmaco chemioterapico. Si tratta del fluorouracile, uno dei medicinali più usati nella terapia adiuvante dei tumori del colon-retto e del pancreas. I malati oncologici sono quindi dirottati a Melito, il cui nosocomio ha da tempo firmato una convenzione con il Gom di Reggio Calabria per il rifornimento dei preparati oncologici, con tutti i disagi di dover affrontare un vero e proprio viaggio della speranza sulla statale 106.

Stando a quanto riferiscono fonti ospedaliere tale protocollo, firmato nel 2016, è in fase di revisione e sia il Gom e che l’azienda sanitaria provinciale sono già al lavoro per renderlo operativo con apposite integrazioni. «E’ intollerabile, assurdo e inconcepibile che un paziente oncologico di questo territorio debba recarsi a Melito – afferma Emanuela Barbuto della Fp Cgil Sanità – con tutti i disagi che ne derivano e che chi di competenza ancora, nonostante le numerose segnalazioni non abbia provveduto a risolvere questa grave criticità». Del disservizio è già stata informata la garante regionale della salute Anna Maria Stanganelli.

top