lunedì,Giugno 17 2024

Coronavirus a Reggio Calabria, estetiste e parrucchiere abusive continuano a lavorare. La denuncia della Confcommercio

Rosalba Pizzi presidente della federazione professionisti del benessere della Confcommercio di Reggio Calabria lancia un appello al Governo e alle autorità preposte

Coronavirus a Reggio Calabria, estetiste e parrucchiere abusive continuano a lavorare. La denuncia della Confcommercio

Rosalba Pizzi presidente della federazione professionisti del benessere della Confcommercio di Reggio Calabria lancia un appello al Governo e alle autorità preposte per controllare, in questo periodo molto delicato, il lavoro degli abusivi.

«Noi che svolgiamo regolarmente la nostra professione – dice la Pizzi in un video messaggio – abbiamo rispettato le regole chiudendo i centri e non svolgendo la professione. Ma tramite i social è facile incappare in annunci di chi abusivamente va in casa mettendo a rischio la salute di tutti considerando che tutte le nostre attività richiedono un contatto fisico».

L’appello è chiaro ed è rivolto tanto a chi svolge la professione abusivamente tanto a chi usufruisce di tali servizi. Questo comportamento non solo è eticamente scorretto ma non fa altro che ampliare le possibilità di contagio del coronavirus. Non sono un danno economico, dunque, ma soprattutto un rischio enorme per la collettività in un momento in cui tutti siamo chiamati a restare a casa.

Articoli correlati

top