martedì,Ottobre 27 2020

Villa San Giovanni e Villa Betania, si lavora alla riorganizzazione del trasporto disabili

Il presidente della struttura ha espresso preoccupazione circa l’organizzazione del servizio e chiesto rassicurazioni in merito programmazione e alla continuità dello stesso

Villa San Giovanni e Villa Betania, si lavora alla riorganizzazione del trasporto disabili

Nel pomeriggio di giovedì scorso, presso la sede del Palazzo Municipale di Villa San Giovanni, si è svolta una riunione con l’Associazione ”Specialmente Preziosi” per discutere dell’organizzazione del servizio trasporto disabili presso la struttura socio-riabilitativa “Villa Betania”. L’incontro, fortemente voluto dal Sindaco f.f. Maria Grazia Richichi, si è svolto alla presenza della Presidente Franco e di alcuni componenti dell’Associazione.

La Presidente si è fatta portavoce delle istanze di alcuni genitori che usufruiscono ormai da anni del servizio. La Presidente ha espresso preoccupazione circa l’organizzazione del servizio e chiesto rassicurazioni in merito programmazione e alla continuità dello stesso.

La Facente Funzioni ha garantito che il servizio sarà regolarmente effettuato fino al prossimo 24 settembre e che, successivamente, andrà riorganizzato. L’obiettivo è quello di continuare a garantirlo, ma ad oggi non si dispone di tutti gli elementi utili per la riprogrammazione. In collaborazione con la struttura socio-riabilitativa e alla Responsabile del Settore Politiche Sociali Maria grazia Papasidero si farà il possibile per organizzare e mantenere questo importante e delicato servizio anche in futuro.

Il sindaco f.f. ha comunicato alla Franco che il servizio è e sarà svolto dagli autisti del Comune e da assistenti scuolabus (tirocinanti ex lavoratori mobilità in deroga). A tal proposito alle assistenti scuolabus sono state impartite delle informazioni e delle nozioni di base per l’accoglienza e il primo approccio a soggetti vulnerabili. Sarà inoltre valutato il grado di soddisfazione dell’utenza attraverso la somministrazione di questionari di gradimento, al fine di migliorare ulteriormente la qualità del servizio.

L’Associazione “Specialmente Preziosi” ha richiesto, infine, informazioni su alcuni procedimenti in itinere, quali il centro estivo, e una maggiore condivisione con il terzo settore degli avvisi pubblici. Il sindaco f.f. si augura di mantenere un rapporto di collaborazione sempre più proficuo con tutte le associazioni e spera di poter fornire sempre più risposte ai bisogni del territorio.