giovedì,Febbraio 29 2024

Scuola “Vitrioli-Principe di Piemonte” a Reggio, ieri il flashmob della memoria

Dal 7 al 10 febbraio verranno allestiti dei pannelli della “Mostra del Ricordo”, in cui saranno illustrati i prodotti realizzati dagli alunni

Scuola “Vitrioli-Principe di Piemonte” a Reggio, ieri il flashmob della memoria

È iniziato con un FlashMob il workshop permanente “Dalla memoria… al ricordo” organizzato dalla scuola Vitrioli – Principe di Piemonte di Reggio Calabria che ha interessato le maestre e i bimbi delle classi della scuola primaria “Principe di Piemonte” e le sezioni dei 5 anni della scuola dell’infanzia.

Circa 500 bambini sorridenti e consapevoli hanno battuto le mani e suonato i propri strumenti sulle note della canzone Gam Gam che ricorda la sofferenza patita dai bambini ebrei chiusi nei campi di concentramento, insegnata da una maestra ai bambini prigionieri per tirarli un po’ su di morale, e distrarli dal dramma che stavano vivendo. Un momento molto toccante quando una stella di David di grandi dimensioni ha percorso la piazza con le due ali di piccoli cittadini che iniziano il proprio percorso di consapevolezza e di ricordo. 

La lettura dei documenti storici rinvenuti nell’archivio della scuola come i decreti attuativi delle leggi razziali hanno fatto toccare con mano ai bambini ed alla famiglie presenti, ciò che ha significato quell’oscuro periodo anche per i più piccoli. In conclusione sono state posate delle farfalle gialle di carta sopra un simbolico filo spinato da parte delle classi prime. 

Ancora una volta la scuola e le famiglie ha risposto presente a questa ricorrenza, costruendo un momento di riflessione che tutti  tra dirigente, docenti e soprattutto gli studenti hanno abbracciato convintamente, realizzando cartelloni e disegni proprio per esprimere la loro consapevolezza circa l’importanza di ricordare gli orrori dell’olocausto e fare in modo, attraverso la coscienza di ognuno di noi, che fatti del genere non si verifichino più.

Cerimonia di inaugurazione di una mostra storico-filatelica dedicata alla Shoah, presso la  Biblioteca De Nava, alla quale ha partecipato una delegazione di alunni delle classi terze della scuola secondaria di I grado (Vitrioli) alla presenza della Dirigente, Maria Morabito, Irene Calabrò, Assessore Cultura Comune Reggio Calabria; Stefano Iorfida, Presidente Ass. Anassilaos; Daniela Neri, Responsabile Biblioteca De Nava.

 Il workshop permanente “Dalla memoria… al ricordo” però continua e si concluderà nella giornata del Ricordo (10 febbraio 2023). Nel corso di questo periodo si darà vita ad iniziative, commemorazioni, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione che coinvolgano gli alunni  in apprendimenti significativi ed autentici. Le iniziative continueranno con la piantumazione di un melograno e la mostra delle copie dei documenti storici e dei prodotti degli alunni.

Dal 7 al 10 febbraio nell’androne delle sedi centrali della scuola primaria “Principe di Piemonte” e secondaria di primo grado “D. Vitrioli” verranno allestiti dei pannelli della “Mostra del Ricordo”, in cui saranno illustrati i prodotti realizzati dagli alunni.

Gli alunni della scuola secondaria (classi prime), accompagnata dai rappresentanti dell’Associazione Via Giudecca, pianteranno un melograno e un cedro (simboli della tradizione ebraica e cristiana).  Inoltre in collaborazione con l’associazione Anassilaos le classi seconde, parteciperanno alla proiezione del documentario su Giorgio Perlasca della fondazione Perlasca.

La dirigente scolastica, Maria Morabito, ha sottolineato l’importanza della memoria storica degli eventi correlati alla Shoah e ai massacri delle foibe come testimonianza da permeare, conservare e tramandare, scolpendola nel cuore dei bambini mediante la loro sensibilizzazione ed il coinvolgimento in attività motivanti che abbiano valore autentico di bagaglio culturale e personale.

Articoli correlati

top