martedì,Luglio 23 2024

Caritas Locri-Gerace, avviato il corso per volontari parrocchiali

Primo appuntamento lo scorso 6 maggio: l’obiettivo è rimpolpare i centri d’ascolto aiutando a rispondere efficacemente alle esigenze della Locride

Caritas Locri-Gerace, avviato il corso per volontari parrocchiali

Al fine di rispondere alle crescenti richieste di supporto e ascolto da parte del territorio, la Caritas Diocesana di Locri-Gerace ha avviato, lo scorso fine settimana, “La via degli ultimi”, Percorso di base per volontari parrocchiali aperto a tutti i maggiorenni che vogliono avvicinarsi al mondo Caritas.

«Ricordiamo – si legge in una nota – che tutti possono diventare volontari della Caritas previa richiesta inoltrata alla diocesi o al parroco della propria parrocchia di riferimento e che non è necessario avere requisiti o competenze specifiche per poter accedere al corso».
Per diventare volontari a tutti gli effetti sarà dunque richiesta la sola frequenza a un corso di formazione come quello attivato presso la Casa Santa Marta di Locri con l’incontro “Osservare per animare” di sabato 6 maggio, durante il quale si è parlato di come coniugare le esigenze e i bisogni degli operatori che fanno ascolto in relazione con i bisogni di chi viene ascoltato ed è stata registrata una partecipazione in grado di dimostrare una volta di più la spiccata sensibilità sociale e il grande senso di solidarietà della Locride, da sempre attenta alle necessità degli ultimi.
«Scopo precipuo del percorso “La via degli ultimi”, sarà infatti quello di formare, attraverso tre incontri teorici e una formazione specifica sui valori del codice etico, con particolare attenzione ai minori e alle persone fragili e vulnerabili, volontari che possano essere inseriti nei centri d’ascolto parrocchiali, luoghi in cui intessere relazioni con i bisognosi all’interno del quale si lavorerà in squadra, confrontandosi periodicamente su come supportare le persone incontrate. Un ruolo di grande responsabilità che permetterà alla Caritas Diocesana di armonizzare i criteri di intervento e rendere omogeneo lo stile di lavoro, rispondendo in maniera sempre più efficace alle esigenze del comprensorio».

Il secondo incontro, dal titolo “Ascoltare per animare” si svolgerà sabato 13 maggio e il terzo, “Discernere per animare”, sabato 27 maggio, sempre dalle ore 15 alle ore 17:30, sempre presso la Casa Santa Marta di Locri e sempre con il coordinamento dalla formatrice e psicologa Sonia Patti.

C’è ancora tempo per prendere parte a questo progetto di formazione e diventare parte di un mondo Caritas in costante crescita.

Parallelamente a questo, la Caritas Diocesana sta promuovendo dei corsi di formazione tematici che, a partire da giugno, tratteranno temi delicati come le dipendenze, il gioco d’azzardo, la violenza di genere, la povertà educativa, l’indigenza e il lavoro.

Articoli correlati

top