lunedì,Maggio 27 2024

Reggio, indetta la procedura negoziata per completare il piazzale Trieste e l’anfiteatro già vandalizzato – FOTO

Ammonta a quasi 150mila euro, a valere sul Pon Metro 2014/2020, l'importo base. L'intervento è da tempo atteso nel quartiere Ferrovieri Pescatori, a sud della città dello Stretto, dove il comitato di residenti da anni segnala degrado, incuria e ritardi

Reggio, indetta la procedura negoziata per completare il piazzale Trieste e l’anfiteatro già vandalizzato – FOTO

Prosegue l’iter di completamento piazzale Trieste e dell’annesso anfiteatro nel rione Ferrovieri Pescatori di Reggio Calabria. Procede con i tempi di una burocrazia sempre lontana dalle esigenze manifestate dalla comunità di interventi di contrasto dell’incuria e dell’abbandono.

Il completamento, per via del tempo trascorso e del degrado che nel frattempo ha assaltato soprattutto la struttura retrostante, ha ormai tutti i connotati di un intervento di recupero e riqualificazione della piazza e del manufatto pure vandalizzato.

I fondi

Il valore complessivo dell’appalto è pari a 148mila euro di cui 144mila euro per lavori soggetti a ribasso e 4mila per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso.

È della settimana scorsa l’indizione della procedura di gara negoziata per l’intervento di “Completamento piazza e annesso anfiteatro in rione ferrovieri”. Il contratto avrà per oggetto l’esecuzione dei lavori. Il progetto definitivo/esecutivo, allegato alla determinazione del settore Lavori Pubblici, è stato approvato all’unanimità lo scorso novembre dalla giunta comunale di Reggio Calabria.

L’intervento è finanziato complessivamente con 300 mila euro (di cui 148 mila per i lavori e circa 80 mila euro per la fornitura di infissi e mascheratura esterna), a valere sul Pon Metro 2014/2020.

La procedura

È lo stesso atto istruito dal responsabile unico del procedimento Giancarlo Cutrupi a disporre che il contratto sia stipulato in modalità elettronica tramite piattaforma MePa. La scelta del contraente sarà effettuata mediante procedura negoziata, senza bando. Il termine per l’esecuzione e l’ultimazione dei lavori è fissato in 120 (centoventi) giorni naturali e consecutivi. Decorreranno dalla data del verbale di consegna degli stessi.

Il tempo e l’incuria

In particolare la struttura retrostante l’anfiteatro non è mai stata destinata agli scopi per i quali era stata costruita, restando esposta ad atti vandalici e frequentazioni sospette. Una situazione che aveva alimentato un clima di insicurezza che i gli stessi residenti avevano segnalato alle forze dell’ordine. I punti di ingresso alla struttura nel tempo sono stati murati e il cancello chiuso. Una condizione rimasta comunque emblema di degrado e di uno spazio costruito con soldi pubblici sottratto alla fruizione collettiva.

L’intervento è tra quelli attesi da tempo dal comitato di quartiere Ferrovieri Pescatori, da anni impegnato a segnalare degrado, incuria e ritardi.

Articoli correlati

top