sabato,Giugno 15 2024

Parco di Ercole, raccolti 30.000 euro per il laboratorio di medicina di precisione a sostegno del Nole

Verrà inaugurato a breve all’ospedale “Spoke” di Locri. Grande soddisfazione per i rappresentanti della fondazione del parco

Parco di Ercole, raccolti 30.000 euro per il laboratorio di medicina di precisione a sostegno del Nole

Ammonta a 30 mila euro la raccolta fondi della Fondazione “Il parco di Ercole” realizzata con l’organizzazione della partita di beneficenza tra la Nazionale Italiana Attori e la selezione di vecchie glorie del calcio calabrese denominata “Le Colonne d’Ercole”, disputatasi sabato 11 maggio allo stadio “G.R. Macrì” di Locri davanti a un folto pubblico composto, principalmente, da studenti degli istituti superiori del comprensorio che hanno raccolto l’appello degli organizzatori. Acquistando il biglietto da 5 euro, tutti gli spettatori del match hanno contribuito a realizzare l’obiettivo di costruire un laboratorio di Medicina di Precisione a supporto della Nuova Oncologia Locri Epizefiri, che verrà inaugurato a breve all’ospedale “Spoke” di Locri. 

Grande è la soddisfazione espressa dai rappresentanti della Fondazione, con in testa il presidente Antonio Biancospino, che in breve tempo hanno realizzato il primo di quella che si preannuncia come una lunga serie di obiettivi tesi ad aiutare e sostenere i cittadini della Locride che per le varie vicissitudini della vita affrontano periodi di fragilità, nel quadro di una rivalutazione dei valori umani che sappia contemplare la promozione culturale in tutte le sue sfaccettature, in un luogo concepito per favorire la libera circolazione delle idee.

Esibendo il bracciale ricevuto all’ingresso della partita, inoltre, i possessori del biglietto potranno visitare il Parco di Ercole sito in contrada Romano, di giovedì e venerdì dalle 9:30 alle 12 e dalle 15 alle 17, e sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19, compiendo il percorso alla scoperta delle dodici statue e bassorilievi che raffigurano le fatiche di Ercole, ascoltando il racconto narrato per ognuna di esse.

Articoli correlati

top