mercoledì,Aprile 17 2024

Myenergy Reggio, Fortunato Vita: «Il nostro è un gruppo giovane che deve ricompattarsi»

Il generale manager analizza la sconfitta contro la Basket School Messina al PalaCalafiore di domenica

Myenergy Reggio, Fortunato Vita: «Il nostro è un gruppo giovane che deve ricompattarsi»

Al termine della gara giocata contro la Basket School Messina al PalaCalafiore, In Conferenza Stampa per il team neroarancio ha parlato il General Manager, Fortunato. Vita.

«Sicuramente sapevamo che avevamo una partita difficile da affrontare, la Basket School è una squadra veramente in forma e al di là della classifica. I nostri avversari hanno avuto una crescita esponenziale, soprattutto con le squadre di alta classifica, non hanno mai demeritato e hanno ottenuto dei risultati importanti. Noi non abbiamo mostrato una situazione “idilliaca” dal punto di vista mentale e si è visto fin dai primi minuti della gara. Va dato atto e merito alla Basket School Messina per la vittoria. È una sconfitta che a noi brucia perché non è sicuramente bello perdere questa sfida, è la quarta sconfitta in casa. Non è bello né per l’umore della squadra, né per il pubblico che ci sostiene in tutte le difficoltà. Va ricostruito il nostro fortino e dobbiamo prepararci per la seconda fase, che è sicuramente molto più complicata di questa prima parte».

È preoccupato?

«Mi preoccupa l’atteggiamento dall’esterno, perché posso capire le difficoltà e posso capire gli errori, però quando si sommano così, in un modo costante, preoccupa sicuramente perché sembra appunto una costante, soprattutto in casa. Però non voglio parlare del discorso arbitrale e degli errori che ci possono pure stare e che se sono troppo spesso evidenti, preoccupa per il movimento cestistico in generale. Noi adesso dobbiamo guardare in casa nostra e in casa nostra le problematiche sono quelle legate a un gruppo giovane. Come noi sapevamo fin dall’inizio della stagione, il gruppo giovane ci può portare i risultati, e possiamo avere contemporaneamente dei momenti di difficoltà. Però ci dobbiamo ricompattare subito: lo merita la squadra, lo meritano il pubblico e la città. E quindi riproveremo veramente a ripartire per prepararci alla seconda fase come si deve».

Un messaggio per Staff tecnico e roster?

«Non ci dobbiamo buttare giù. Come per ogni sconfitta io sono del parere che dobbiamo costruire da questi errori e dalle sconfitte i passi più importanti, i mattoni per raggiungere dei risultati. E ce la faremo sicuramente. I ragazzi ora si devono preoccupare di prepararsi con tranquillità. Noi come società faremo il massimo per dare loro la tranquillità, come abbiamo sempre fatto, per affrontare con determinazione ogni singola partita. Già a partire da Piazza Armerina»

Articoli correlati

top