venerdì,Maggio 24 2024

Operazione Maestrale Carthago: «Facciamo tutti i bravi, altrimenti Nicola ci prende gusto…»

Si tratta di una captazione ambientale quando discutono in un primo momento Francesco Barbieri, Francesco Bonavena e Luigi Mancuso

Operazione Maestrale Carthago: «Facciamo tutti i bravi, altrimenti Nicola ci prende gusto…»

Come scrive Antonio Alizzi di LaCnews24, nell’ambito dell’operazione Maestrale Carthago, emerge un’intercettazione molto interessante che, secondo la Dda di Catanzaro, delinea la “politica ‘ndranghetistica di Luigi Mancuso”, ovvero il super boss della ‘ndrangheta vibonese, meglio identificato come il “Supremo”. Si tratta di una captazione ambientale del 5 ottobre 2019, durante un matrimonio, quando discutono in un primo momento Francesco Barbieri, Francesco Bonavena e Luigi Mancuso e successivamente “il Supremo”, Nicola Fusca, Francesco Barbieri, Antonino Barbieri e Giuseppe Raguseo. Il principale argomento trattato dai presenti è quello di mantenere rapporti di “buon vicinato” con gli altri clan, senza dover usare violenza, e quindi le armi. Questo per allontanare i riflettori della magistratura, nel caso di specie dell’ufficio di procura coordinato dal procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri.

«Comportati per bene e fai il bravo! Eh!? Facciamo tutti i bravi!» – dice Luigi Mancuso a Francesco Barbieri evidenziando come non ci fosse la necessità di creare un clima d’odio nell’ampia associazione mafiosa vibonese, tra le più organizzate e radicate in Italia e in altre parti del mondo.

Continua a leggere su LaCnews24

Articoli correlati

top