mercoledì,Aprile 17 2024

La presidente della Corte d’appello di Catanzaro: «Nel distretto scopertura dell’organico insostenibile da oltre 30 anni»

Dall’inaugurazione dell’anno giudiziario nel distretto arriva un nuovo allarme: manca il 28% dei magistrati

La presidente della Corte d’appello di Catanzaro: «Nel distretto  scopertura dell’organico insostenibile da oltre 30 anni»

di Luana Costa – Resta elevato il numero dei procedimenti su casi di violenza di genere mentre risulta stazionario quello per omicidi volontari. Preoccupa invece la criminalità minorileche nel distretto «presenta tratti allarmanti non solo sul piano quantitativo ma anche su quello qualitativo stante la persistente ricorrenza di reati aggravati tra cui spiccano gravi imputazioni quali omicidi, estorsioni, reati in materia di armi e di stupefacenti». Così il presidente facente funzioni della Corte d’appello, Gabriella Reillo, illustra l’andamento dei reati e dei procedimenti nel distretto giudiziario catanzarese caratterizzato dalla «preponderanza di procedimenti aventi ad oggetto il delitto di associazione a delinquere di stampo mafioso, con un elevato numero di imputati e capi di imputazioni che esigono gravose istruttorie». Continua a leggere su LaCnews24.it

Articoli correlati

top