lunedì,Novembre 30 2020

Coronavirus a Reggio Calabria, parte la petizione per misure di contenimento a Villa San Giovanni

Su Change.org si chiede al sindaco Richichi un’ordinanza che limiti la sosta nel piazzale Anas solo per il tempo necessario all'imbarco e il divieto assoluto di entrare in città

Coronavirus a Reggio Calabria, parte la petizione per misure di contenimento a Villa San Giovanni

Misura straordinaria per arginare la diffusione del Covid-19 a Villa San Giovanni parte la petizione. A lanciarla su Change.org Giancarlo Citrea che l’ha diretta al sindaco facente funzione, Maria Grazia Richichi.

In premessa si fa riferimento ai decreti che si sono susseguiti in questo momento d’emergenza e «Considerato l’evolversi della situazione epidemiologica – si legge – il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale;

ritenuto necessario adottare, sull’intero territorio comunale, ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, confidiamo nel sindaco Richichi del Comune di Villa San Giovanni affinché adotti una misura straordinaria necessaria per arginare la diffusione del virus, a tutela dei cittadini.

Come ne è già a conoscenza, il 27 marzo 2020, ovvero, una carovana di roulotte, presumibilmente di nomadi, non solo ha sostato nel piazzale Anas per svariate ore, inoltre, nello stesso giorno, alcuni di loro ne hanno approfittato per spostarsi all’interno della città, approvvigionandosi presso gli esercizi commerciali limitrofi al piazzale Anas. 

A tal fine, si chiede con massima cortese urgenza un’ordinanza che limiti la sosta nel suddetto piazzale solo per il tempo necessario all’imbarco e il divieto assoluto di entrare in città per ulteriori motivi».