venerdì,Febbraio 3 2023

Medici cubani: 16 andranno a Locri e Polistena, 10 a Gioia Tauro e Melito

Il commissario dell’Asp reggina, Lucia Di Furia, ha emesso un avviso alla ricerca di un servizio alberghiero per i professionisti in camice bianco

Medici cubani: 16 andranno a Locri e Polistena, 10 a Gioia Tauro e Melito

Sarebbero 52 i medici cubani reclutati dalla Regione per dar manforte alle strutture sanitarie del Reggino che soffrono, più di altre, di carenza di camici bianchi. A svelarlo è “Gazzetta del Sud” che fa riferimento ad un provvedimento dell’Azienda sanitaria provinciale guidata dalla commissaria Lucia di Furia, che è in cerca di un servizio alberghiero per i professionisti per un periodo di sei mesi prorogabili di altri sei.

I medici cubani dovrebbero quindi essere suddivisi sul territorio reggino in diverse strutture: 16 a Locri e Polistena e 10 a Gioia Tauro e Melito Porto Salvo. Chi vorrà candidarsi ad ospitare i medici dovrà quindi aderire all’avviso entro la fine del mese.

Tutto ciò in linea con quanto previsto nell’accordo quadro tra la Regione e la Comercializadora de Servicios Medicos Cubanos S.A. (CSMC S.A.). Un accordo che nei giorni scorsi ha generato più di una polemica sull’asse Bruxelles-Catanzaro per le condizioni stringenti contenute nella direttiva del governo Cubano riportata nella lettera che quattro europarlamentari hanno inviato nei giorni scorsi al presidente della giunta regionale, Roberto Occhiuto, chiedendogli di non avallare, con il famoso accordo sull’arrivo di circa 500 sanitari dai Caraibi, questo tipo di regole.  

Articoli correlati

top