sabato,Maggio 28 2022

Palazzo Campanella si blinda Gli effetti del Coronavirus sulla vita istituzionale

Rinviato a data da destinarsi il convegno organizzato dal Corecom sullo stato dell'informazione in Calabria. Circolare per i dipendenti con la turnazione per accedere alla mensa. Il 9 marzo la prima seduta della nuova legislatura

Effetti del Coronavirus anche sull’attività istituzionale di palazzo Campanella. Slitta, ad esempio, il convegno che il Corecom Calabria aveva programmato per venerdì 6 marzo 2020 alla sala Calipari sul tema: “Lo stato dell’informazione locale in Calabria”. Il presidente Pino Rotta, tramite una nota stampa, ha reso noto che:  «stante le numerose difficoltà logistiche, soprattutto per gli ospiti e i relatori provenienti dal nord Italia, messe in relazione all’emergenza sanitaria in atto, si è deciso di rinviare lo stesso convegno a data da destinarsi. Si ringraziano per la disponibilità e la collaborazione tutti i relatori e gli ospiti la cui presenza era stata prevista. In particolare si ringrazia il Presidente nazionale di Confindustria Radio TV Franco Siddi, il Segretario generale della Fnsi Carlo Parisi ed il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria Giuseppe Soluri che aveva formalizzato i crediti formativi per gli iscritti all’Albo che avrebbero partecipato all’evento. Un ringraziamento particolare a Lino Morgante Consigliere della Fieg, al Direttore della Sede Rai Calabria Demetrio Crucitti, a tutti gli editori e i giornalisti che avevano dato conferma della loro partecipazione. Il mio augurio – ha concluso Rotta – è che si possa riorganizzare l’evento una volta che la situazione legata all’emergenza sanitaria sia superata e le normali relazioni riprendano, unitamente-alla mobilità nazionale in piena sicurezza e tranquillità».

Ma anche la vita degli Uffici è condizionata dalla situazione di emergenza e dalla necessità di prevenire possibili contagi. Su disposizione del Segretario generale, è stata diffusa una circolare a tutela della salubrità di palazzo Campanella.

«I dipendenti del Consiglio regionale e in generale coloro che operano a diverso titolo presso questo Ente, qualora provengano da una delle aree della zona rossa o abbiano avuto contatto con persone provenienti dalle medesime aree, sono tenuti a comunicarlo, ai sensi dell’articolo 20 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, all’Ufficio Segreteria del Settore Risorse umane, anche per la conseguente informativa all’autorità sanitaria competente ai fini della salvaguardia della salute sul luogo di lavoro. I dipendenti, al fine di evitare situazioni di sovraffollamento, sono invitati a fruire del servizio mensa attraverso una “turnazione”, e quindi preferibilmente nelle seguenti fasce: dalle ore 12.30 alle ore 13.30, il personale collocato ai piani terzo, quarto e quinto; dalle ore 13.30 alle ore 14.30, il restante personale».

Con la speranza che la situazione possa migliorare, l’attività degli Uffici è comunque regolare tanto che per giorno 9 marzo è stata convocata la prima seduta di Consiglio regionale della nuova legislatura.

Articoli correlati

top