giovedì,Giugno 20 2024

Coronavirus a Reggio Calabria, giovani sorpresi a giocare a calcio in violazione delle restrizioni

Il vicesindaco metropolitano Riccardo Mauro pizzica i trasgressori e annuncia nuove restrizioni

Coronavirus a Reggio Calabria, giovani sorpresi a giocare a calcio in violazione delle restrizioni

Le restrizioni dettate dal sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà pur severe sono servite a poco.

La denuncia arriva dal profilo del vice sindaco metropolitano Riccardo Mauro che, a corredo di foto di un troppo affollato Viale Marconi, annuncia nuove restrizioni.

«Foto scattata mezz’ora fa – esordisce stizzito Mauro – Purtroppo siamo stati obbligati a fare una nuova ordinanza ancora più stringente. Alcune persone non hanno ben capito la situazione di emergenza che stiamo vivendo. Non hanno capito che ognuno di noi è chiamato a un senso di responsabilità che significa rispetto per se stessi e per gli altri. Stare a casa significa provare a contenere il contagio e quindi tornare alla nostra quotidianità il prima possibile».

E considerando che il messaggio e l’importanza di #iorestoacasa non è stato evidentemente colto da tutti, attendiamo sviluppi e nuove restrizioni.

Articoli correlati

top