martedì,Novembre 30 2021

Sicurezza stradale, presentato il programma dell’Aci reggina

Il presidente Giuseppe Martorano: «Con la digitalizzazione ormai in fase avanzata possibile eseguire l’80% delle operazioni direttamene da remoto»

Sicurezza stradale, presentato il programma dell’Aci reggina

«Automobile Club Reggio Calabria, il Presidente Giuseppe Martorano e tutto il Consiglio, fanno proprio il programma di sviluppo delle attività presentato dal Presidente ACI Angelo Sticchi Damiani, recentemente riconfermato, e si adopereranno per rendere partecipe tutto il territorio provinciale, grazie all’impegno che verrà profuso dalla Direttrice e dal personale, anche tramite le proprie delegazioni, per contribuire sia allo sviluppo del territorio sia al raggiungimento degli obiettivi di medio termine fissati dalla presidenza nazionale». Così in una nota il presidente Giuseppe Martorano.

I temi significativi sui quali si svilupperà l’azione dell’AC Reggio Calabria in totale sinergia con l’Automobile Club d’Italia riguardano:

la sicurezza stradale primis, che vedrà un impegnodi ricerca, formazione e informazione, in particolare per la sicurezza dei pedoni e dei ciclisti che sono i più vulnerabili e ancora troppo spesso vittime.

Un impulso concreto in questo senso, è stato dato dalla creazione dei Centri di Guida Sicura, da periodiche campagne nazionali di sensibilizzazione, dallo studio e proposta di soluzioni per ridurre l’incidentalità, dal costante contributo legislativo al Codice della Strada, per improntare le norme al rispetto e alla responsabilità prima che alla sanzione, per sua natura successiva all’infrazione.

A seguire l’impegno portato da ACI per comprendere, definire e attuare la mobilità di domani: oggi non esiste qualità della vita senza una qualità della mobilità e le nuove tecnologie – auto elettriche, semi-elettriche, a guida autonoma, connesse – sono fondamentali per pensare alla nuova mobilità ma da sole non bastano a ridurre l’inquinamento da traffico, ad aumentare la sicurezza e a migliorare la sostenibilità economica.

Non meno importante l’Automobilismo sportivo, grande passione del Presidente Angelo Sticchi Damiani che ha reso possibile conservare in Italia le più importanti competizioni internazionali, a iniziare dal Gran Premio di Monza di Formula 1, potenziando, al contempo, il movimento sportivo di base: oltre 800 gare all’anno nelle diverse discipline, kart, rally, corse in salite, gare di regolarità. Uno sforzo non per pochi come si potrebbe pensare, anche perché le competizioni automobilistiche sono il principale “vettore delle nuove tecnologie che vengono poi applicate ai nostri veicoli e concorrono anche al PIL del comparto turistico, portando nel mondo l’unicità dell’Italia anche attraverso competizioni storiche come Mille Miglia o Targa Florio.

Infine i servizi dedicati agli automobilisti, con la digitalizzazione del PRA ormai in fase avanzata che rende possibile eseguire l’80% delle operazioni direttamene da remoto, semplificando notevolmente la vita agli utenti: dal pagamento del bollo auto al soccorso stradale, dall’annotazione di fermo amministrativo all’avviso per la scadenza della patente.

Articoli correlati

top