mercoledì,Febbraio 28 2024

Reggio, nasce il comitato spontaneo del territorio di Gallico-Sambatello

I partecipanti all’incontro si sono resi conto, nel corso del dibattito, che i problemi della città sono tanti e chiedono che le Amministrazioni (comunale, metropolitana, regionale) non si dimentichino di questa parte del territorio

Reggio, nasce il comitato spontaneo del territorio di Gallico-Sambatello

Lo stato di degrado in cui versa il territorio Gallico-Sambatello è stato l’oggetto di un recente incontro svolto a Gallico, presso la sede dell’Associazione “Tre Quartieri” , che ha gentilmente concesso l’uso dei suoi locali. Nel corso della riunione si sono esaminate le cause di tale degrado, che vanno ricercate in una visione miope dell’intervento pubblico da molti anni a questa parte, purtroppo caratterizzato da indifferenza e superficialità dell’azione amministrativa del Comune, che è il maggiore responsabile dello stato di abbandono degli ex Comuni Gallico e Sambatello, ridotti a  quartieri dormitorio.

Nel corso dell’incontro si sono esaminati i tanti problemi che affliggono la zona. Quelli su cui ci si è  principalmente soffermati riguardano le strade piene di buche, frane, erbacce e rami di alto fusto (che impediscono, in alcuni tratti, la  normale percorrenza), nonchè la realizzazione dei collegamenti con Archi e Catona, attraverso la costruzione dei ponti sui torrenti Scaccioti e Gallico, oltre alla strada di collegamento tra la via Casa Savoia e la via Quarnaro in vista della fermata della metropolitana di superficie a Gallico.

Altri impellenti necessità sono: il completamento dei lavori del Teatro, quelli dell’edificio scolastico “Boccioni”, compresa la manutenzione straordinaria della sua palestra, e gli  interventi di sistemazione idrogeologica per la messa in sicurezza dei torrenti Gallico e Scaccioti ,  compresi i loro affluenti.

Per questi e altri problemi presenti sull’intero territorio i 14 partecipanti all’incontro hanno deciso di costituire un comitato spontaneo denominato: “Comitato Territoriale Gallico-Sambatello” composto da Antonino Amodeo, Antonino Coppola, Matteo Gangemi, Pasquale Germanò, Domenico Idone, Giovanna Mazzù, Angela Modafferi, Attilio Morabito, Giuseppe Morabito, Stefano Morabito, Carmelo Giovanni Notaro, Oreste Pennestrì, Antonino Polito e Santina Pizzimenti. I suddetti promotori hanno istituito un Coordinamento provvisorio nelle persone di: Antonino Polito, Oreste Pennestrì, Domenico Idone, Giuseppe Morabito e Angela Modafferi.

I partecipanti all’incontro si sono resi conto, nel corso del dibattito, che i problemi della città sono tanti e chiedono che le Amministrazioni (comunale, metropolitana, regionale) non si dimentichino di questa parte del territorio, ed è per questa ragione che invitano i cittadini a unirsi a loro per accrescere il gruppo e dare  maggiore forza alle istanze di cui si faranno promotori .

Articoli correlati

top