sabato,Maggio 18 2024

Bova Marina, consegnati i lavori per il nuovo depuratore

Il progetto prevede un investimento complessivo di oltre 4,2 milioni di euro e gli interventi programmati saranno realizzati nell’area disponibile all’interno dei confini dove attualmente esiste il vecchio impianto in disuso e già sottoposto più volte a sequestro

Bova Marina, consegnati i lavori per il nuovo depuratore

Sono stati consegnati oggi, i lavori per la realizzazione del nuovo impianto di depurazione di Bova Marina che sorgerà in località Vena. Il progetto prevede un investimento complessivo di oltre 4,2 milioni di euro e gli interventi programmati saranno realizzati nell’area disponibile all’interno dei confini dove attualmente esiste il vecchio impianto in disuso e già sottoposto più volte a sequestro.

«Un traguardo importante per la salute dei cittadini e il rispetto per l’ambiente – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Elvira Tuscano –. Il depuratore rappresenta una soluzione alle criticità ambientali che si trascinano da tempo ed è una risorsa preziosa, per lo sviluppo turistico. Il nostro obiettivo è di migliorare sempre la qualità della vita della comunità». 

Il nuovo depuratore

In questa area si prevede la realizzazione di un sollevamento esterno posto in Via Marina, una doppia linea di pretrattamento con macchine compatte per i reflui fognari, una vasca di equalizzazione e laminazione delle portate; una doppia linea di trattamento biologico costituita da comparto biologico e da successiva fase di filtrazione con dispositivi a fibra cava supportata MBR, un nuovo sistema di disidratazione meccanica realizzato in ambiente confinato; un edificio e gruppo soffianti a servizio del comparto di ossidazione; una sezione di digestione aerobica. Saranno, infine, effettuate opportune sistemazioni dell’area con la realizzazione della viabilità di servizio all’impianto e di piazzali di manovra.

«L’amministrazione comunale ha promosso la progettazione ed avviato la realizzazione di un impianto di depurazione con bioreattori a membrane (MBR) che, oltre ad essersi affermati sia in ambito nazionale che internazionale come una valida tecnologia alternativa ai convenzionali impianti a fanghi attivi (CAS), consentirà il raggiungimento dei requisiti legislativi in materia sanitario-ambientale con evidenti benefici anche e, soprattutto, per la comunità locale e non – continua la Tuscano-. In settimana, inizieranno pure i lavori di intervento di messa in sicurezza della strada “Amigdalà”. Inoltre, per sottrarre al degrado e rendere fruibile  l’area, sono stati piantumati 30 alberi, dedicati ai 30 bambini nati nel 2023 a Bova Marina». 

Continuano i lavori sul territorio

Disposti anche altri interventi di riqualificazione, risanamento e ristrutturazione che interesseranno la sede stradale della Strada Trigoni e Clanga, due strade di collegamento con le aree interne. E ancora, la messa in sicurezza dell’area auditorium-palestra e sistemazione dei viali dedicati a tre grandi artisti calabresi quali Mia Martini, Mino Reitano e Rino Gaetano. I lavori riguardano il ripristino dell’illuminazione, ripristino delle telecamere e recinzione con recinzioni orsogril e cancelli d’ingresso. Quasi terminati, invece, i lavori per il rifacimento della mensa scolastica comunale, finanziato dai PON per un valore di 200 mila euro.

Articoli correlati

top