martedì,Maggio 21 2024

Ndrangheta in Paraguay, in manette presunti broker della droga

Gli arresti in un'operazione effettuata a San Pedro. La procedura è stata eseguita nel comune di Itacurubí del Rosario

Ndrangheta in Paraguay, in manette presunti broker della droga

In manette due presunti boss italiani di ‘Ndrangheta nel corso di un’operazione effettuata a San Pedro, in Paraguay. La procedura è stata eseguita nel comune di Itacurubí del Rosario, dipartimento di San Pedro. I due italiani, erano in compagnia di un paraguaiano e di un cittadino brasiliano.
Secondo un rapporto della Polizia di Stato, entrambi sono segnalati in rosso dall’Interpol.

I due sono stati accompagnati su un volo Asuncion-Madrid per essere consegnati all’Italia nella capitale spagnola, ha detto ai giornalisti il capo dell’Interpol Paraguay, Carlos Duré.

I due uomini viaggiavano su un furgone nel porto di Rosario quando sono stati arrestati, mercoledì scorso.

«Non facevano turismo in Paraguay» e avevano piuttosto «un obiettivo criminale», ha ipotizzato Duré, parlando di possibili contatti per esportare cocaina in Europa. Secondo la polizia europea, negli ultimi tre anni sono arrivate nel Vecchio Continente dal Paraguay circa 40 tonnellate di droga.

Articoli correlati

top