sabato,Febbraio 4 2023

Reggio, il MArRc chiude sabato per l’esercitazione “EXE Sisma dello Stretto”

Il 6 novembre ingresso gratuito in occasione dell'evento #domenicalmuseo

Reggio, il MArRc chiude sabato per l’esercitazione “EXE Sisma dello Stretto”

Anche il Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria parteciperà all’esercitazione nazionale di Protezione Civile “EXE Sisma Stretto 2022” in programma nei giorni 4-5-6 novembre. L’esercitazione consisterà in una fase iniziale di allestimento, con la creazione di un’ambientazione post evento sismico con il posizionamento di arredi e di riproduzioni di diverse tipologie di opere d’arte che dovranno poi essere messe in sicurezza durante l’esercitazione delle squadre di emergenza. Per consentire il regolare svolgimento delle operazioni, il MArRC sarà chiuso al pubblico dalle ore 9 alle ore 12 di sabato 5 novembre.

Oggi, continua il ciclo di incontri di autunno al Museo: si parlerà della dimensione iconografica delle “Metamorfosi” di Ovidio nei codici dei secoli X e XI, nell’evento dedicato al “Mito nei testi e nell’archeologia” a cura del Centro Internazionale Scrittori della Calabria. Ospiti del direttore Carmelo Malacrino, in sala conferenze a partire dalle ore 17, la professoressa Paola Radici Colace, già ordinario di Filologia Classica dell’Università degli Studi di Messina e Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis. Un dibattito in cui verranno illustrati i miti dei testi classici e la loro rappresentazione fino alla pittura del Rinascimento.

«È una grande e piacevole soddisfazione rivedere le nostre sale piene di visitatori e poter accogliere gli appassionati alle iniziative programmate con le associazioni del territorio. Successo anche per l’apertura serale straordinaria dedicata ad Halloween, con oltre 500 presenze di cui 200 bambini in maschera. Un’occasione per le famiglie per ammirare e apprezzare le meraviglie della Calabria antica e farle conoscere ai più piccoli. Ringrazio tutto lo staff – commenta Malacrino – sia per la programmazione degli eventi, sia per la gestione delle presenze nelle sale. E anche quella di sabato mattina, sarà un’occasione straordinaria per comprendere e capire come preservare da eventi naturali imprevedibili, le bellezze custodite al MArRC. Un ringraziamento – conclude – anche alla Protezione civile e agli operatori della sicurezza che si impegnano quotidianamente per tutelare l’incolumità pubblica di tutti i cittadini».

Il 6 novembre tornerà anche l’iniziativa del Ministero della Cultura #domenicalmuseo con ingresso gratuito. Il MArRC sarà aperto con orario no-stop dalle 9 alle 20, con ultimo ingresso alle 19.30. I visitatori avranno occasione di ammirare gli oltre 4000 reperti della collezione permanente che si amplia di ben quattro mostre temporanee. L’esposizione fotografica di Luigi Spina dedicata ai Bronzi di Riace e “L’età degli eroi. La Magna Grecia e i Bronzi di Riace”, a Piazza Orsi, atrio del Museo. Al Livello E, invece, i reperti provenienti dal Museo Nazionale Jatta Ruvo di Puglia e la mostra “Oltre l’emergenza. Attività e restauri dopo l’alluvione del 2018”.

Articoli correlati

top