mercoledì,Aprile 17 2024

Comune Reggio, Cardia: «Domani surroga di Romeo ma seduta della Giunta delle Elezioni nulla»

La denuncia del consigliere: «Non sono stato convocato». La riunione dell'organo con il compito della verifica dei poteri ha avuto luogo in vista della seduta di domani del civico consesso

Comune Reggio, Cardia: «Domani surroga di Romeo ma seduta della Giunta delle Elezioni nulla»

Il consigliere Mario Cardia denuncia di non essere stato convocato alla riunione di giunta delle elezioni.

«Alla riunione di giunta delle elezioni, convocata alcuni giorni dal presidente del Consiglio Vincenzo Marra, hanno diritto a partecipare i consiglieri comunali proclamati primi eletti di ciascuna lista elettorale, ma tra i convocati sono risultati solo quindici consiglieri: mancava infatti la convocazione della mia persona, primo eletto nella lista S’Intesi», rimarca il consigliere comunale Mario Cardia.

«La surroga di Romeo è il primo punto all’ordine del giorno del Consiglio comunale fissato per domani
ed ecco quanto scritto da me alla presidenza del consiglio ed alla segreteria generale:
“Dopo aver preso visione del verbale redatto all’esito della riunione della Giunta delle elezioni tenutasi in data 26.01.2024, si rappresenta quanto segue. Nel verbale si riferisce che il sottoscritto consigliere comunale avv. Mario Cardia – in quanto membro di diritto della Giunta delle Elezioni, organo composto dai primi eletti di ciascuna lista – è stato invitato a partecipare alla seduta del predetto organo fissata per il 26.01.2024, giusta convocazione del presidente del Consiglio comunale prot. n. 21228 del 25.01.2026″.

Mi corre l’obbligo di rilevare che quanto riferito nel verbale non corrisponde al vero. Infatti, il sottoscritto consigliere comunale, come è dato evincere dalla citata nota prot. n. 21228 del 25.01.2026, non è mai stato convocato formalmente a prendere parte alla riunione della Giunta delle elezioni, pur essendone membro di diritto, secondo quanto previsto dallo Statuto. Codesta Presidenza, vorrà, dunque, innanzitutto rettificare tempestivamente siffatta dichiarazione a verbale, in quanto non veritiera, dando al sottoscritto immediata comunicazione in tal senso.


Inoltre, corre l’obbligo di rappresentare, come cittadino ancor prima che come consigliere comunale che, essendo stata pretermessa la convocazione di un membro di diritto della Giunta delle elezioni – ravvisabile nella persona dello scrivente – quest’organo non può ritenersi legittimamente e ritualmente formato, ai sensi di quanto disposto dallo statuto comunale. Pertanto, il parere di convalida dell’eletto signora Ranieri, adottato dalla giunta delle Elezioni il 26.01.2024, è stato reso in assenza della legittima composizione dell’organo preposto e deve, dunque, ritenersi nullo e/o inefficace.


Ciò viene rappresentato anche alla luce della avvenuta convocazione del Consiglio Comunale, avente tra gli ordini del giorno la surroga del Consigliere Romeo, deliberazione per la quale risulta propedeutico il parere favorevole di convalida della Giunta delle Elezioni che – si ribadisce – nel caso di specie deve ritenersi nullo e/o inefficace , per le ragioni sopra esposte.


Si resta in attesa di solerte riscontro alle richieste di rettifica del verbale ivi formulate ed alle considerazioni sopra espresse in materia di compatibilità tra un parere nullo reso dalla Giunta delle Elezioni e la Convocazione di seduta del Consiglio Comunale con ordine del giorno la surroga del consigliere Romeo. Tanto si doveva per dovere d’ufficio. Il consigliere comunale Mario Cardia del Consiglio Comunale, avente fra gli ordini del giorno la surroga del Consigliere Romeo, Deliberazione per la quale risulta propedeutico il parere favorevole di convalida della Giunta delle Elezioni che – si ribadisce – nel caso di specie deve ritenersi nullo e/o inefficace, per le ragioni sopra esposte». Così conclude il consigliere comunale di Reggio Calabria, Mario Cardia.

Articoli correlati

top