martedì,Maggio 21 2024

Efficienza energetica al Gom di Reggio, siglato accordo di 9 anni con Renovit

Il contratto di riqualificazione energetica degli edifici ospedalieri consentirà di evitare l’emissione di 36 tonnellate di CO2 all’anno

Efficienza energetica al Gom di Reggio, siglato accordo di 9 anni con Renovit

Il Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria promuove lo sviluppo sostenibile e la transizione energetica firmando il contratto con Renovit Public Solutions S.p.A., società del Gruppo Renovit – piattaforma italiana per l’efficienza energetica nata da un’iniziativa di Snam e CDP Equity – uno dei principali operatori italiani di servizi energetici integrati e multiservizio tecnologico, per enti pubblici, in particolare strutture sanitarie, e il settore terziario.

Il contratto, che ha per oggetto l’affidamento di un Multiservizio tecnologico integrato, prevede la fornitura di energia per gli immobili dei presidi “Riuniti”, “Morelli” e degli uffici amministrativi, con durata 9 anni ed un investimento complessivo, a carico di Renovit Public Solutions S.p.A., di 6,1 milioni di euro.

Renovit accompagnerà il Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli” nel percorso di efficientamento dei propri consumi energetici, consentendo così di ridurre l’impronta ambientale degli edifici. Un progetto in linea con l’obiettivo dell’azienda di contribuire alla transizione energetica del Paese, migliorando allo stesso tempo la qualità della vita e la resilienza dei territori e delle città.

Attraverso tali opere di riqualificazione energetica il G.O.M. sarà in grado di ridurre il proprio impatto ambientale e di aumentare la propria competitività, consentendo una riduzione dei consumi di energia primaria del 20% pari a 1.300 TEP. Sarà inoltre evitata l’emissione in atmosfera di 36 tonnellate di CO2 all’anno, equivalenti alle emissioni che potrebbero assorbire 1.789 alberi adulti.

Gli interventi al presidio “Riuniti” prevedono:

  • la realizzazione di un sistema di trigenerazione che consentirà la produzione combinata di energia termica, energia elettrica ed energia frigorifera in grado di sviluppare una potenza elettrica pari a circa 630 kWe ed una frigorifera di circa 500 kWf;
  • la realizzazione di un nuovo impianto solare termico da 49 kW per la produzione di acqua calda;
  • la realizzazione di un nuovo impianto fotovoltaico per l’autoproduzione di energia elettrica con una potenza di picco di 300 kWe installato sulle coperture;
  • la posa di isolamento termico in estradosso delle coperture interessate dall’installazione degli impianti solari e la contestuale impermeabilizzazione delle stesse.

Gli interventi al presidio “Morelli” prevedono:

  • la realizzazione di un impianto fotovoltaico per l’autoproduzione di energia elettrica con una potenza di picco stimata di 200 kWp sulle coperture dei vani tecnici;
  • la realizzazione di un nuovo impianto solare termico da 30 kW per la produzione di acqua calda installato sulla copertura dell’edificio tecnico.

Su entrambi gli edifici verranno sostituiti tutti i punti luce con nuovi corpi illuminanti a LED.

Un importante obiettivo per il Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli” che, con oltre 600 posti letto, costituisce il principale presidio ospedaliero della provincia di Reggio Calabria, nonché uno dei più importanti poli ospedalieri meridionali.

Articoli correlati

top