mercoledì,Novembre 29 2023

Natale nel reggino, un presepe per ricordare i bimbi vittime del mare

A Villa San Giovanni i marinai d'Italia hanno voluto sensibilizzare i cittadini, durante le feste natalizie, sul tema dell'immigrazione

Natale nel reggino, un presepe per ricordare i bimbi vittime del mare

A Villa San Giovanni, la città che si affaccia sullo stretto di Messina, la spiaggia si è illuminata con un presepe che diverso da quelli tradizionali.

Luci blu come il mare e un Gesù bambino riposto in una barchetta, un salvagente al posto della stella cometa e un messaggio dedicato a tutti i bimbi che in quel mare hanno perso la vita cercando la libertà.

«Abbiamo pensato a tutti questi migranti che attraversano il mare in condizioni estreme – ha detto il presidente pro tempore dei Marinai d’Italia di Villa San Giovanni Domenico Pizzimenti – Un flusso di persone impressionante, mai visto nel Mediterraneo.

Per questo abbiamo rotto sensibilizzare la cittadinanza con questo presepe. L’intento è è far capire che, nonostante le festività, mentre noi festeggiamo il Santo Natale, c’è gente che muore in amare e sotto le bombe della guerra come sta succedendo in Ucraina».

Un gesto semplice quello che i marinai villesi hanno voluto fare per ricordare che il Natale è anche questo, solidarietà e accoglienza ma soprattutto umanità.

«Tanti genitori sono costretti a far viaggiare i loro figli anche da soli per dare un futuro a questi bambini. Ma tante volte capitano disgrazie e i primi a perire sono proprio loro.

Questo presepe vuole essere un messaggio accoglienza. Ancora oggi per molti sono solo stranieri che vengono a invadere l’Italia. Ma la verità è che scappano da situazioni atroci e nessuno può rimanere indifferente».

Articoli correlati

top