martedì,Aprile 23 2024

Reggio, raccolta e donazione di libri per la nuova biblioteca del carcere

Il Garante Russo, l’Aiga e il Rotaract avviano la campagna per il plesso di San Pietro. Anche i cittadini possono donare

Reggio, raccolta e donazione di libri per la nuova biblioteca del carcere

Si sono incontrati nei giorni scorsi, nella sede istituzionale di palazzo San Giorgio, ricevuti dalla garante dei diritti delle persone private della libertà personale, Giovanna Russo: il Direttore degli istituti penitenziari reggini Giuseppe Carrà, la Presidente AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvocati), sezione di Reggio Calabria, Nancy Stilo, e la Presidente del Rotaract Club Reggio Calabria Sud Parallelo 38, Luciana Calarco.

Il tema della proficua riunione, volta alla condivisione delle azioni da porre in essere a maggior tutela delle attività delle persone detenute, è stato la cultura.

«Il Direttore Carrá – si legge in una nota del Garante – ha rappresentato come una delle criticità del plesso di San Pietro sia l’assenza della biblioteca ubicata nel plesso maschile a seguito dell’incendio avvenuto due anni fa che distrusse il teatro e buona parte della biblioteca. Lo stesso ha spiegato essere in corso diversi lavori per la riqualificazione di un’area precedentemente adibita a deposito che verrà destinata a luogo biblioteca».

Le Presidenti Stilo e Calarco hanno mostrato la massima disponibilità a contribuire, in un’ottica di miglioramento trattamentale, mediante una iniziativa volta alla raccolta e donazione di libri che avverrà in sinergia con i membri delle rispettive associazioni.

La presidente Stilo spiega che «proprio nel marzo 2022, Aiga ha istituito al suo interno l’Onac, l’Osservatorio Nazionale Aiga Carceri, un organismo che, grazie alle sue 130 sedi in tutto il territorio italiano, si propone di monitorare continuativamente lo stato degli istituti penitenziari al fine di assicurare ai detenuti il giusto livello di civiltà e dignità proprio dei processi di riabilitazione e rieducazione che il nostro Paese dovrebbe garantire.

La Garante Russo si ritiene soddisfatta perché «sempre di più sono le iniziative di valore, che vedono in un’ottica di serietà e collaborazione, coinvolgere le istituzioni tutte ed il lavoro concreto delle associazioni dei professionisti come in questo caso. Bisognerà attendere l’ultimazione dei lavori dei locali destinati alla biblioteca, che verrà inaugurata proprio con la donazione di libri delle anzidette associazioni, per restituire il giusto spazio, in un ambiente riqualificato, ed esclusivamente destinato alla lettura ed alla cultura».

Nelle more le associazioni cureranno la campagna di raccolta e censimento dei libri a cui potranno rivolgersi tutti i cittadini che vorranno contribuire a questa preziosa iniziativa.

Articoli correlati

top