giovedì,Giugno 20 2024

La nuova Reggina riparte: Confcommercio augura buon lavoro alla Fenice Amaranto

Il presidente Labate: «Riunire una squadra e attorno ad essa un’intera Città che si è vista tradita negli ultimi anni»

La nuova Reggina riparte: Confcommercio augura buon lavoro alla Fenice Amaranto

«In una situazione oggettivamente surreale, figlia dell’amarezza di un’intera Città tradita, dopo tante polemiche e troppi attacchi, sicuramente ingiustificati per insistenza e veemenza, finalmente, grazie all’impegno della compagine della Fenice Amaranto del presidente Minniti e dei soci Ballarino e Vitale abbiamo la certezza che la nuova Reggina rimarrà viva e ripartirà subito dalla serie D». E’ quanto dichiara in una nota il Consiglio della Confcommercio.

«Alla dirigenza dell’Asd Fenice Amaranto gli auguri di buon lavoro del presidente Lorenzo
Labate, del direttore Fabio Giubilo e di tutto il Consiglio Confcommercio».

Per il presidente Lorenzo Labate «la disponibilità della compagine della Fenice Amaranto è
stato determinante per salvare la Reggina
. I tempi stretti, la categoria, l’impegno economico
richiesto e un ambiente a dir poco rovente non hanno reso né semplice né scontato l’inizio
del percorso. Proprio per questo, a chi si è assunto l’impegno di lavorare per restituire alla
Città un patrimonio di enorme importanza sociale, emotiva e, in prospettiva, economica, va
l’apprezzamento di tutto il sistema Confcommercio e gli auguri di buon lavoro per riportare
i colori amaranto al livello che meritano.
Certamente la Reggina non è l’unico elemento al
quale rivolgere attenzione, né il più importante, ma rappresenta uno di quei tasselli della
nostra comunità che, anche a livello simbolico, devono ritrovare una corretta collocazione».

«È ora di guardare avanti – continua il presidente di Confcommercio – facendo tesoro degli
errori commessi negli ultimi anni. È ora di lavorare, ricostruire, ricompattare, riunire una
squadra e attorno ad essa un’intera Città che si è vista tradita negli ultimi anni.
Non da
nemici esterni ma da avventurieri travestiti da eroi. E ridare certezza a una comunità che per
passione e senso d’appartenenza non ha nulla a che spartire con la Serie D.
Da oggi contano i fatti, la serietà, il rispetto degli impegni. Solo su questo si dovrà misurare
la bontà del progetto della nuova dirigenza della Fenice Amaranto che come
Confcommercio ci impegniamo a sostenere
auspicando che arrivino i risultati sul campo
ma, soprattutto, che abbia inizio un percorso trasparente, leale e condiviso».

Articoli correlati

top