mercoledì,Febbraio 28 2024

Cinquefrondi, presentazione di tre importanti interventi della Città Metropolitana sugli impianti sportivi

Fra i lavori il progetto del nuovo campo sportivo “Cimino” ed i lavori di adeguamento del “PalaBonini”

Cinquefrondi, presentazione di tre importanti interventi della Città Metropolitana sugli impianti sportivi

Si terrà giovedì 21 settembre, alle ore 18:00 in Piazza della Repubblica a Cinquefrondi, un’iniziativa per presentare la consegna dei lavori del “Palloncino”, il progetto del nuovo campo sportivo “Cimino” ed i lavori di adeguamento del “PalaBonini”.

Tre importanti opere pubbliche, disposti dalla Città Metropolitana sul territorio del Comune di Cinquefrondi, sulle quali si concentreranno gli interventi del sindaco metropolitano facente funzioni Carmelo Versace, del primo cittadino di Cinquefrondi e consigliere metropolitano Michele Conia, del consigliere delegato allo Sport della Città Metropolitana Giovanni Latella, del consigliere comunale delegato allo Sport Giuseppe Luciano, del Dirigente e del funzionario della Città Metropolitana del Settore Edilizia, Giuseppe Mezzatesta e Domenico Panuccio.

In particolare, in merito al restyling dello stadio “Cimino” che Palazzo Alvaro realizzerà con 1,5 milioni di euro del Credito Sportivo, si punta a creare un vero e proprio polo sportivo dove poter trascorrere momenti di socializzazione, svago, relax e sport. Un campo di calcio da intendersi, quindi, come struttura di valenza sociale e promozionale dell’attività sportiva in genere. La struttura, infatti, necessita di una ristrutturazione radicale del terreno di gioco, così come del potenziamento dei servizi annessi per poter ospitare competizioni agonistiche a livello locale.

Sono previsti, dunque, il rifacimento della pavimentazione del campo da gioco e dei relativi impianti di irrigazione, la ristrutturazione degli spogliatoi, la riqualificazione e il potenziamento dell’impianto di illuminazione, il recupero del muro di sostegno e della recinzione, l’installazione di una gradinata modulare omologata, con capacità di circa 200 persone, la pavimentazione dell’area spettatori, la separazione degli spalti dall’area riservata agli atleti e agli arbitri e l’applicazione di maniglioni antipanico e di altri dispositivi di sicurezza.

Articoli correlati

top