lunedì,Giugno 24 2024

Giornata della Memoria e dell’Impegno, il comune di Cittanova sfilerà a Roma con i familiari delle vittime innocenti

Il sindaco Cosentino:
«Sarà l’occasione per discutere la proposta di don Luigi Ciotti di gemellaggio con la Capitale in nome di Teresa Talotta Gullace»

Giornata della Memoria e dell’Impegno, il comune di Cittanova sfilerà a Roma con i familiari delle vittime innocenti

Il comune di Cittanova sarà presente in forma ufficiale alla manifestazione “Roma Città Libera” che si terrà nella Capitale il 21 marzo in occasione della XXIX Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Un’iniziativa importante e dall’alto significato simbolico, quella organizzata e promossa dall’associazione Libera contro le Mafie, realizzata in collaborazione con Avviso Pubblico e con il patrocinio del comune di Roma.


Il comune di Cittanova, partner di Avviso Pubblico e da anni impegnato concretamente in una nuova stagione di memoria e impegno contro il sopruso mafioso, sarà a Roma con il suo Gonfalone e con una delegazione composta dal sindaco Francesco Cosentino, dal vicesindaco Antonino Fera e da alcuni dipendenti dell’Ente.


Una presenza qualificata, dunque, ritenuta fondamentale dell’amministrazione per ribadire il sostegno all’azione quotidiana e capillare di Libera nell’intero Paese e, contestualmente, il ruolo degli Enti Locali nella battaglia culturale e sociale per la legalità e la giustizia.


«L’appuntamento romano sarà per gli amministratori, inoltre, l’occasione per discutere la proposta formulata da don Luigi Ciotti in merito al gemellaggio tra Cittanova e Roma nell’8o° anniversario della morte di Teresa Talotta Gullace, donna e madre cittanovese barbaramente uccisa per mano nazista.

Abbiamo aderito con entusiasmo e orgoglio alla proposta formulata dall’associazione antimafia “Libera” per tramite del suo presidente don Luigi Ciotti – ha affermato il sindaco Francesco Cosentino – riguardante un gemellaggio tra i comuni di Cittanova e Roma Capitale nel nome di Teresa Talotta Gullace e dei consolidati e condivisi valori di giustizia, libertà e democrazia. In tal senso, presenteremo a Roma un dossier articolato sul tema. La Giunta ha già approvato la proposta di gemellaggio con la Capitale. Sarebbe un riconoscimento straordinario per Cittanova, per l’intera Calabria, e per le donne italiane impegnate quotidianamente nella personale o collettiva resistenza all’ingiustizia, alla diseguaglianza e al sopruso».

Articoli correlati

top