martedì,Giugno 25 2024

Reggio, 354 migranti nella palestra di Gallico al massimo della capienza

Con i suoi 350 posti ricavati tra brandine e moduli abitativi, la struttura è giunta quindi alla sua capienza massima

Reggio, 354 migranti nella palestra di Gallico al massimo della capienza

Dopo l’arrivo di 454 migranti ieri al porto di Reggio Calabria, oggi nella palestra della dismessa scuola media Boccioni di Gallico ci sono 354 persone in attesa di nuova destinazione.

Con i suoi 350 posti ricavati tra brandine e moduli abitativi, la struttura è giunta quindi alla sua capienza massima.

L’associazione Protezione Civile San Giorgio di Reggio Calabria ha ormai stabilmente predisposto posti letto con brandine all’interno e moduli abitativi all’esterno della palestra scolastica.


In riva allo Stretto si percepisce, dunque, la pressione sui territori per la quale il Governo sta cercando di trovare misure di allentamento. Tra queste una modifica dei criteri di distribuzione nei centri di accoglienza delle varie regioni italiane, non più legato alla densità della popolazione ma all’estensione del territorio, e una nuova stretta sui rimpatri. Rimpatri verso paesi lasciati al rischio della propria vita.

Che sia l’Italia a fronteggiare una crisi umanitaria invece dovrebbe essere gestita da tutta l’Europa è ormai argomento portato all’attenzione da anni ma senza soluzioni concrete. Intanto città come Reggio Calabria, con arrivi frequenti e dove nel 2023 sono migliaia i migranti approdati e transitati, non ha un porto attrezzato né ha un centro di accoglienza temporanea adeguato.

Prosegue, per altro, liter avviato dal Comune per l’adeguamento sismico e la rifunzionalizzazione della scuola Boccioni, la cui palestra è da anni è divenuto centro di accoglienza dei migranti.

Articoli correlati

top