giovedì,Maggio 23 2024

Aeroporto Reggio, biglietto unico dello Stretto prorogato fino al 31 dicembre – VIDEO

Da ottobre venduti quasi 160 tagliandi bus e aliscafo. Atam, Atm e Liberty Lines hanno sottoscritto la convenzione con la nuova scadenza

Aeroporto Reggio, biglietto unico dello Stretto prorogato fino al 31 dicembre – VIDEO

Come annunciato, Atam, la consorella Atm, che a Reggio e a Messina si occupano del trasporto pubblico locale, e il gestore del servizio di trasporto veloce nello Stretto, Liberty Lines, hanno nuovamente prorogato l’accordo per il biglietto unico integrato dello Stretto. Il nuovo termine è fissato al prossimo 31 dicembre. Dal momento dell’attivazione nel mese di ottobre, venduti quasi 160 tagliandi dal porto di Messina all’aeroporto di Reggio. La prima proroga era intervenuta lo scorso 31 dicembre.

L’obiettivo resta comune: stabilizzare al più presto il servizio. Con la nuova proroga fino a dicembre sarà possibile continuare ad acquistare con unica transazione i tre titoli di viaggio: bus per il porto di Messina, aliscafo per Reggio e ancora bus dal porto reggino fino al Tito Minniti e viceversa.

Da fine aprile al Tito Minniti atterrerà anche Ryanair. E il biglietto unico integrato nell’area dello Stretto concorre al potenziamento dei collegamenti da e per lo scalo, necessari per assicurare una maggiore e migliore fruibilità dell’infrastruttura.

Intermodalità e integrazione tariffaria nell’area dello Stretto


«Questa proroga costituisce un altro tassello verso una vera area metropolitana dello Stretto che passa da intermodalità e integrazione tariffaria. Il collegamento dinamico sullo Stretto tra Reggio e Messina è oggetto di apposito tavolo ministeriale. Nato per tutelare le esigenze di mobilità integrata e garantire qualità e funzionalità dei servizi, è coordinato dall’ammiraglio ispettore capo aus. rich. Nunzio Martello. Esso ha già presentato delle proposte al ministro dei Trasporti Salvini per favorire il percorso che coinvolga le Città metropolitane di Messina e Reggio e anche il Comune di Villa», spiega Viviana Fedele, responsabile area Mobilità e Risk Management dell’Atam e anche componente del tavolo tecnico per la Città Metropolitana.

Ancora prezzo pieno, in attesa di una compensazione del Ministero

Il biglietto ha ancora il prezzo pieno di 7 euro con il vantaggio di un’unica transazione. È ancora in discussione allo stesso tavolo ministeriale per l’integrazione dei Trasporti nell’area dello Stretto la richiesta al governo della compensazione dei costi, suddivisa tra i tre attori e proporzionata ai prezzi. «Ciò consentirà in futuro alle società, che al momento non hanno a bilancio la possibilità di accollarsi la riduzione del prezzo, di poter applicare uno sconto. Abbiamo registrato la disponibilità del Ministero che prima dovrà reperire i fondi».

Così ha spiegato ancora Viviana Fedele, responsabile area Mobilità e Risk Management dell’Atam, anche componente del tavolo tecnico per la sicurezza della navigazione nello Stretto di Messina.

La sicurezza nello Stretto in vista del Ponte

Questo tavolo è stato voluto dal «ministro Matteo Salvini per assicurare il coordinamento operativo di tutti gli attori chiamati a garantire sicurezza ed efficienza della navigazione, interna ed internazionale, nello Stretto. Ciò in vista dell‘avvio dei lavori di costruzione del Ponte e nella prospettiva di messa in esercizio del collegamento stabile. Durante la realizzazione vera e propria della mega opera, ci sarà una variazione del rischio della navigazione nell’area dello Stretto che tuttavia non potrà interrompersi. Dunque la gestione di un sistema di traporti integrato dovrà avvalersi di un coordinamento del traffico intermodale (ferro-mare-gomma-piedi) nell’area al fine di tutelare le esigenze di continuità territoriale nell’area dello stretto». Così ha concluso Viviana Fedele, componente del tavolo tecnico per la sicurezza della navigazione nello Stretto di Messina, sempre coordinato dall’ammiraglio ispettore capo aus. rich. Nunzio Martello.

Articoli correlati

top