giovedì,Maggio 23 2024

Reggio, Tito Minniti già pronto per essere base Ryanair?

Dovrebbe essere uno il mezzo che “dormirà” al Tito Minniti. Cinque gli equipaggi ad alternarsi

Reggio, Tito Minniti già pronto per essere base Ryanair?

C’è attesa per la presentazione delle otto nuove rotte Ryanairquattro nazionali e quattro internazionali – da e per il Tito Minniti di Reggio Calabria. Ma intanto pare che lo scalo Tito Minniti, per diventare base tecnica di Ryanair, non debba andare incontro a particolari stravolgimenti. Potrebbe essere già pronto. Dovrebbe essere un solo mezzo Ryanair a “dormire” nello scalo. Già un mezzo Ita riposa al Tito Minniti, come del resto faceva Alitalia. La pista 15/33 continua, anche con la prossima traiettoria più rettilinea testata da Enav, ad essere senza procedura strumentale di precisione.

Tanto con le procedure attuali quanto con la nuova annunciata, resta fermo l’obbligo di addestramento (almeno un atterraggio all’anno al Tito Minniti) per tutte le compagnie. Dunque per Ryanair resta valida la soluzione già individuata dei collegamenti settimanali, in modo da avere sempre l’equipaggio abilitato. Dovrebbero essere cinque gli equipaggi impegnati a Reggio che, volando frequentemente, saranno sempre “addestrati”, annullando l’impatto della restrizione sulla compagnia aerea. La stessa compagnia Ita pone avvicendamento almeno 1 ogni 2 mesi, per avere sempre equipaggi abilitati.

Il personale

In quanto base tecnica (non hub), Ryanair farà la propria sosta prevedendo i relativi controlli giornalieri a cura di proprio personale di manutenzione che dovrà risiedere a Reggio Calabria. L’impatto occupazionale potrebbe essere minimo se avranno luogo dei trasferimenti, data anche la presenza del personale Aviapartner che già gestisce l’handling al Tito Minniti.

Le nuove rotte

Le nuove destinazioni devono essere ancora ufficializzate e anche formalmente affidate (di alcun bando c’è ancora traccia) alla compagnia irlandese, che pare essere stata l’unica, tra le low cost che stanno interloquendo con Sacal e che hanno risposto all’avviso esplorativo della Regione della scorsa estate, ad avere manifestato interesse per lo scalo di Reggio Calabria. La Regione non ha mai pubblicato gli esiti (non vincolanti) di quell’avviso, affidando lo scorso settembre all’annuncio del presidente Occhiuto l’indicazione di otto rotte da e per il Tito Minniti targate Ryanair.

Nelle settimane successive abbiamo registrato la ricerca di slot negli aeroporti di Manchester e Marsiglia. Tra le rotte inizialmente indicate pare ci fosse Marsiglia, e con essa Dublino, Cracovia e l’aeroporto Stansted di Londra, piuttosto che Manchester. Tra le rotte italiane, quella mancate con i bandi andati deserti lo scorso anno, Bologna, Venezia e Torino, e Milano Bergamo. Proprio da questa destinazione, nei giorni scorsi Ryanair ha presentato soltanto dieci nuove rotte estere.  La manifestazione di interesse è tale proprio perchè non è vincolante, dunque, si vedrà. Ciò che non è opinabile è il tempo e con esso la summer season già alle porte.  

I bacini di utenza e gli Aiuti di Stato

«La Commissione europea, sposando la tesi della Regione Calabria – corroborata da uno studio sulla mobilità realizzato nel 2022, ha stabilito che l’aeroporto di Lamezia Terme e l’aeroporto di Crotone non appartengono allo stesso bacino di utenza, nonostante le distanze. Non c’è e non ci sarà, dunque, alcun problema in merito a rotte esistenti o a nuove rotte che gli aeroporti di Lamezia Terme e Crotone potranno avere a prescindere dall’esistenza o meno di un analogo collegamento presente in uno dei due aeroporti». Intervengono la Regione e Sacal per chiarire questo punto che non ha mai riguardato lo scalo di Reggio Calabria, fuori dal bacino di utenza dell’aeroporto di Lamezia Terme anche secondo i dettami dell’Unione Europea, data l’assenza di «altri aeroporti nel raggio di 100 km o 60 minuti in automobile»,necessari al raggiungimento. Il requisito attiene il corretto uso degli aiuti di Stato recentemente autorizzati dalla Commissione per incentivare le rotte aeree da e verso la Calabria.

Articoli correlati

top