venerdì,Ottobre 30 2020

Elezioni comunali San Roberto, Micari ci riprova e vince: «Non è stato un anno perso. Ripartiremo dalle piccole cose»

Si presenta con le idee chiare il sindaco di San Roberto Antonino Micari: «Dobbiamo difendere la montagna, sono piccole cose ma dobbiamo farlo»

Elezioni comunali San Roberto,  Micari ci riprova e vince: «Non è stato un anno perso. Ripartiremo dalle piccole cose»

«Dobbiamo partire dalle piccole cose: la strada di collegamento San Roberto Fiumara – Catona che da diversi anni è abbandonata, ad esempio, è una priorità. Tutti i sindaci interessati dobbiamo essere in sintonia, ci dobbiamo unire per spingere quest’opera. Mancano le fognature e manca l’acqua la rete idrica è obsoleta. Pulizia e raccolta rifiuti. Sono piccole cose ma dobbiamo pensare a turismo, agricoltura e bisogna portare lavoro ai nostri cittadini».

Si presenta con le idee chiare il sindaco di San Roberto Antonino Micari: «Io sono un autentico “montanaro” e non me ne vergogno, conosco la montagna e i suoi problemi. Ad esempio voglio sapere quanto tempo passerà per mettere le strisce di segnalazione nella strada San Roberto Gambarie e Melia Gambarie che con l’arrivo della nebbia diventa pericolosa, si rischia la vita. Dobbiamo difendere la montagna, sono piccole cose ma dobbiamo farlo. San Roberto è un comune straordinaria bellezza, al centro tra mare e montagna e dobbiamo valorizzarlo».

Micari si sbilancia anche sul piano politica e sulla lista avversaria non proprio nemica conferma: «La minoranza deve essere critica e costruttiva e sono sicuro che lo faranno, conosco le persone che si sono candidate e sono certo che svolgeranno il loro ruolo egregiamente.

Arriviamo con un anno di ritardo ma non è stato un anno perso per diverse ragioni. Prima di tutto, il paese ha potuto beneficiare di una gestione commissariale oculata e attenta grazie all’encomiabile lavoro svolto dalla dottoressa.ssa Francesca Iannó a cui io ed i miei consiglieri esprimiamo tutta la nostra gratitudine. Durante questi mesi ci siamo dedicati ad “ascoltare” i bisogni della comunità sanrobertese, recependo le istanze e condividendo il nostro programma amministrativo.

Adesso inizieremo a lavorare, lo faremo con entusiasmo e spirito di servizio prestando la massima attenzione verso il territorio e le famiglie. Ci impegneremo con onestà, legalità e trasparenza, che sono i capisaldi del nostro agire quotidiano e i fondamenti condivisi del programma di azione per gli anni futuri. La nostra sarà l’amministrazione dell’ascolto e del confronto costante e, con l’aiuto di tutti i cittadini, lavoreremo per trasformare il paese che amiamo, nel paese che vogliamo».