venerdì,Ottobre 30 2020

Elezioni Reggio, bagno di folla per Minicuci in Piazza Duomo: «Faremo rinascere la città»

Il candidato ha illustrato in sintesi i 10 punti che regolano il ‘Patto con la città’: «Li realizzeremo tutti, partiremo da qui per risanare e rilanciare la città»

Elezioni Reggio, bagno di folla per Minicuci in Piazza Duomo: «Faremo rinascere la città»

Una Piazza Duomo stracolma ha abbracciato Antonino Minicuci e la coalizione di centrodestra nell’evento di chiusura della campagna elettorale. Una Reggio con i giovani e per i giovani, questo il messaggio voluto lanciare con forza dal palco. Ad intervenire infatti non ci sono i leader politici dei partiti nazionali ma le migliori energie del territorio, quelle chiamate a costruire il futuro di Reggio Calabria. Con un pizzico di sorpresa, lo spazio iniziale infatti è dedicato ai giovani militanti dei tre partiti nazionali.

Sono loro, con un pizzico di emozione ma con coraggio ed entusiasmo, a lanciare un messaggio di speranza. Riccardo Latella e Pasquale Oronzio per Fratelli d’Italia, Domenico Tamiro e Francesca Diano per la Lega, Salvatore Cirillo e Giuseppe Carlo per Forza Italia: sono loro a infiammare Piazza Duomo, assicurando come la scelta di Minicuci sia l’unica possibile per chi spera nel riscatto della città.

Sul maxi schermo scorrono tristi le immagini di una Reggio che nessuno vuole più vedere, è un triste riassunto degli ultimi 6 anni e dell’amministrazione Falcomatà. Un secondo video ‘Chi non fici Falcomatà’, mette a nudo tutte le bugie e le debolezze dell’amministrazione uscente, tra i fischi del pubblico.

Con un doppio video viene raccontata la figura di Antonino Minicuci. Un profilo di spessore assoluto, dalle competenze riconosciute maturate in varie esperienze amministrative, ma anche un uomo sensibile e sempre emozionato quando deve ricordare del rapporto viscerale con la sua terra.

La conclusione è tutta per il candidato sindaco della coalizione di centrodestra. «Vedo Piazza Duomo stracolma, significa che tutti voi credete come me in un cambiamento», inizia così Minicuci. Cambiamento è la parola d’ordine dell’evento, richiamata in diverse circostanze dai giovani militanti del partito.

Il discorso di Minicuci, interrotto più volte dagli applausi del pubblico, si fa fitto sulle numerose difficoltà che Reggio Calabria soffre da anni: «l’intervento deciso sui servizi essenziali sarà la nostra priorità. Cambieremo questa città, la faremo risorgere. Abbiamo bisogno di tutti voi, il 4 e 5 ottobre tutta la città deve andare a votare. Con soli cinque minuti possiamo cambiare i prossimi cinque anni. Sta ad ognuno di voi, uniti vinceremo e manderemo a casa un’amministrazione incapace», il messaggio finale di Minicuci un messaggio arrivato forte e chiaro da Piazza Duomo, inesorabile. Reggio Calabria vuole respirare aria nuova.  Minicuci illustra in sintesi i 10 punti che regolano il ‘Patto con la città’: «Li realizzeremo tutti, partiremo da qui per risanare e rilanciare la città», assicura il candidato sindaco prima del saluto finale, in mezzo alla gente che ha riempito Piazza Duomo.