mercoledì,Febbraio 28 2024

Omicidio a Gioia Tauro, Alessio: «Necessaria riflessione sull’ordine pubblico»

Il sindaco preoccupato dopo il delitto commesso nella notte: «La città ha bisogno di tranquillità. Chiesto un incontro con il Prefetto»

Omicidio a Gioia Tauro, Alessio: «Necessaria riflessione sull’ordine pubblico»

«Poche ore fa a Gioia Tauro è stato commesso un omicidio. Questo tragico episodio ci induce ad una necessaria riflessione sull’ordine pubblico della nostra città che sta, molto faticosamente, tentando di uscire da una condizione difficilissima, quasi disperata sul piano economico e sociale, determinata dalle sciagurate gestioni ordinarie e commissariali, condizionate nel tempo da infiltrazioni mafiose o volutamente abbandonate ad un pressapochismo senza visione e senza amore». Così in una nota il sindaco di Gioia Tauro Aldo Alessio dopo il delitto commesso nella notte nella cittadina pianigiana.

«Questo omicidio – secondo le supposizioni prospettate in queste prime ore e naturalmente da verificare – pare ascriversi ad una ripresa violenta delle attività criminali, legate al malaffare, al traffico di droga, alla riproposizione di conflitti tra cosche. Saranno le Forze dell’Ordine e la Magistratura ad individuare perimetri e responsabilità. Come sindaco di questa comunità non posso che esprimere la preoccupazione dei cittadini gioiesi – onesti e laboriosi – verso la recrudescenza di azioni criminali che piegano la città e la fanno indietreggiare rispetto alle sue aspirazioni di ordine e benessere».

«La città ha bisogno di serena tranquillità, governata dalla legge ed aiutata nel suo bisogno di ritrovare una strada per un nuovo sviluppo culturale, economico e sociale che ripudi la violenza e la sopraffazione mafiosa. Per tali motivi ho chiesto al Prefetto la convocazione del Comitato Provinciale dell’Ordine Pubblico e Sicurezza per un maggior controllo del territorio per rassicurare  i cittadini» ha concluso Alessio.

Articoli correlati

top