giovedì,Luglio 18 2024

Reggio, comitato Rione Marconi teme roghi di rifiuti

La nuova denuncia dei residenti de quartiere ancora una volta ridotto a discarica abusiva a cielo aperto. Ma il Comune non ha ancora risposto

Reggio, comitato Rione Marconi teme roghi di rifiuti

Sono preoccupati che un rogo notturno li incenerisca, appestando nuovamente l’aria. Così il comitato di quartiere Sbarre – Rione Marconi ha scritto già tre giorni fa al Comune e alla Questura di Reggio Calabria.

Sollecitano una raccolta straordinaria dei rifiuti nuovamente depositati per strada. I residenti si aspettano, purtroppo, una risoluzione del problema dannosa e illegale.

Come paventato, in assenza di controlli costanti, la zona resta sempre terra di nessuno. Spazzatura e rifiuti ingombranti si sono nuovamente accumulati tra le vie del rione, dove da tempo i residenti hanno denunciato, anche formalmente alle forze dell’ordine, il deposito selvaggio da parte di persone non residenti.

A tutte le ore del giorno e della notte, infatti, macchine e furgoni entrano nel quartiere e, indisturbatamente e impunemente, scaricano ogni genere di rifiuto, come se fosse un’isola ecologica.

Invece è quartiere residenziale e non un’isola ecologica né una discarica, e i rifiuti non sarebbero comunque da conferire in questa modalità.

Articoli correlati

top