martedì,Luglio 27 2021

Brogli elettorali, Minicuci al Governo: «Annullare le elezioni comunali di Reggio Calabria»

Il già candidato a sindaco per il centrodestra ha inviato alcune lettere al prefetto Mariani, in relazione alla mancata democrazia consiliare e riguardo i brogli elettorali, relativi all’ultima tornata

Brogli elettorali, Minicuci al Governo: «Annullare le elezioni comunali di Reggio Calabria»

Richiesta di annullamento straordinario delle elezioni è quella auspica il consigliere Antonino Minicuci, già candidato a sindaco del Centrodestra che ha rilasciato alcune dichiarazioni all’uscita del palazzo della prefettura stamane.

Il consigliere dell’opposizione a palazzo San Giorgio ricorda di avere inviato alcune lettere al prefetto Mariani, in relazione alla mancata democrazia consiliare e riguardo i brogli elettorali relativi all’ultima tornata.

In particolare per quanto riguarda i brogli afferma: «Ho rappresentato in una pec di diverse pagine che tutta la validità del funzionamento della commissione elettorale era illegittima e non è sanabile neanche con la prova di resistenza, né col dato del funzionario di fatto perché c’era un presidente di commissione che non poteva essere tale e tutta la giurisprudenza ci dice che gli atti sono nulli».

Partendo da questi presupposti «Chiediamo al Governo di annullare i verbali delle commissioni elettorali, con la scelta scriteriata di avere le metà degli scrutatori nominati direttamente da alcuni soggetti, senza fare il sorteggio che era dovuto. Riteniamo che si debba partire da quel punto e rifare le elezioni. Siamo fiduciosi che la magistratura farà la sua parte, ma il problema penale è differente dal discorso dell’annullamento delle elezioni che può dare il Tar in prima battuta o il Governo con l’annullamento straordinario delle elezioni».

«Il prefetto ci ha risposto che ha compiuto tutti gli atti da fare che ha inviato alla Procura gli atti che avevano rilevanza penale. Aveva un dossier abbastanza ampio, ha inviato e manda quotidianamente tutto quello che riguarda i brogli al ministero dell’Interno che è a conoscenza dell’attività e di come si sta svolgendo».

Interpellato sul nuovo filone d’inchiesta che vede indagati anche due politici di centrodestra candidatisi alle scorse elezioni Minicuci cita le parole di Almirante: «”Quando c’è uno del centrosinistra dategli la pena dovuta, se è uno del centrodestra dategli la pena maggiorata”. Ma qui non entriamo nel discorso degli accertamenti della magistratura qui non ci sono state solo situazioni solo irregolari ma penalmente rilevanti, ci sono stati brogli, qui vanno annullate le elezioni».

top