lunedì,Gennaio 17 2022

Allarme Coronavirus, 10.980 positivi a Reggio Calabria: ormai nessun comune è “Covid free”. I dati aggiornati al 13 gennaio

Sono diversi i comuni, soprattutto della Piana di Gioia Tauro, a registrare numeri molto alti, che crescono di giorno in giorno

Allarme Coronavirus, 10.980 positivi a Reggio Calabria: ormai nessun comune è “Covid free”. I dati aggiornati al 13 gennaio

Continuano a destare molta preoccupazione i dati forniti dall’Unità di crisi della Prefettura, relativi ai casi accertati di positività al Covid-19 dell’intera provincia reggina, aggiornati al 13 gennaio. In tutta la provincia, su 526.658 abitanti, risultano positive ben 10.980 persone, ossia l’1,98% della popolazione. Nella sola Reggio Calabria, sono 3.318 le persone positive al Coronavirus, su 182.551 abitanti (1,82%), con un incremento del 369,97% rispetto all’inizio dell’anno appena concluso. Sono diversi i comuni, soprattutto della Piana di Gioia Tauro, a registrare numeri molto alti, che crescono di giorno in giorno.

Ad Africo, si registrano 161 positivi su 3.037 abitanti (5,30%); ad Anoia 40 casi su 2.179 abitanti (1,84%); ad Ardore, 60 casi su 5.130 abitanti (1,17%); a Bagaladi, 17 casi su 1.025 abitanti (1,66%); Bagnara Calabra, 289 casi su 10.150 abitanti (2,85%); a Benestare, 61 casi su 2.567 abitanti (2,38%); a Bianco, 77 casi, su 4.294 abitanti (1,79%); a Bivongi, 55 casi su 1.379 abitanti (3,99%); a Bova Marina, 65 casi su 4.157 (1,56%); a Bovalino, 147 casi su 8.896 abitanti (1,65%); a Brancaleone, 56 casi su 3.574 abitanti (1,57%); a Campo Calabro, 93 casi su 4.537 abitanti (2,05%); a Canolo, 7 casi su 722 abitanti (0,97%); a Caraffa del Bianco, 8 casi su 528 abitanti (1,52%); a Careri, 66 casi su 2.357 abitanti (2,80%); a Caulonia, 102 casi su 7.078 abitanti (1,44%); a Ciminà, 10 casi su 566 abitanti (1,77%); a Cinquefrondi, 183 casi su 6.518 abitanti (2,81%); a Cittanova, 247 casi su 10.338 abitanti (2,39%); a Condofuri, 87 casi su 5.121 abitanti (1,70%); a Cosoleto, 10 casi su 848 abitanti (1,18%); a Delianuova, 64 casi su 3.339 abitanti (1,92%); a Feroleto della Chiesa, 28 casi su 1.687 abitanti (1,66%); a Ferruzzano, 9 casi su 781 abitanti (1,15%); a Fiumara, 19 casi su 1.022 abitanti (1,86%); a Galatro, 26 casi su 1.703 abitanti (1,53%); a Giffone, 24 casi su 1.862 abitanti (1,29%); a Gioia Tauro, 474 casi su 19.970 abitanti (2,37%); a Gioiosa Ionica, 125 casi su 7.164 abitanti (1,74%); a Grotteria, 50 casi su 3.136 abitanti (1,59%); a Laureana di Borrello, 89 casi su 5.143 abitanti (1,73%); a Locri, 203 casi su 12.467 abitanti (1,63%); a Mammola, 28 casi su 2.781 abitanti (1,01%); a Marina di Gioiosa Ionica, 187 casi su 6.639 abitanti (2,82%), a Maropati, 14 casi su 1.507 abitanti (0,93%); a Martone, 18 casi su 528 abitanti (3,41%).

A Melicucco si registrano 135 casi, su 5.057 abitanti, con un tasso d’incidenza del 2,67%; a Melito Porto Salvo, 277 casi su 11.260 abitanti (2,46%); a Molochio, 47 casi su 2.539 abitanti (1,85%); a Montebello Ionico, 101 casi su 6.170 abitanti (1,64%); a Motta San Giovanni, 75 casi su 6.162 abitanti (1,22%); a Oppido Mamertina, 58 casi su 5.317 abitanti (1,09%); a Palizzi, 33 casi su 2.481 abitanti (1,33%); a Palmi, 443 casi su 18.839 abitanti (2,35%); a Placanica, 42 casi su 1.170 abitanti (3,59%); a Platì, 142 casi su 3.839 abitanti (3,70%); a Polistena, 309 casi su 10.396 abitanti (2,97%); a Riace, 32 casi su 2.345 abitanti (1,36%); a Rizziconi, 219 casi su 7.814 abitanti (2,80%); a Roccella Ionica, 118 casi su 6.526 abitanti (1,81%); a Roghudi, 12 casi su 1.059 abitanti (1,13%); a Rosarno, 409 casi su 14.829 abitanti (2,76%); a Samo, 9 casi su 791 abitanti (1,14%); a San Ferdinando, 58 casi su 4.620 abitanti (1,26%); a San Giorgio Morgeto, 83 casi su 3.082 abitanti (2,69%); a San Giovanni di Gerace, 10 casi su 471 abitanti (2,12%); a San Lorenzo, 31 casi su 2.625 abitanti (1,18%); a San Pietro di Caridà, 16 casi su 1.159 abitanti (1,38%); a San Procopio, 6 casi su 542 abitanti (1,11%); a San Roberto, 28 casi su 1.719 abitanti (1,63%); a Santa Cristina d’Aspromonte, 18 casi su 899 abitanti (2,00%); a Sant’Agata del Bianco, 17 casi su 606 abitanti (2,81%); a Sant’Alessio in Aspromonte, 4 casi su 350 abitanti (1,14%); a Sant’Ilario dello Ionio, 29 casi su 1.404 abitanti (2,07%); a Scido, 12 casi su 927 abitanti (1,29%); a Scilla, 103 casi su 4.901 abitanti (2,10%); a Seminara, 45 casi su 2.757 abitanti (1,63%); a Serrata, 10 casi su 830 abitanti (1,20%); a Siderno, 442 casi su 18.204 abitanti (2,43%); a Sinopoli, 25 casi su 2.064 abitanti (1,21%); a Staiti, 10 casi su 246 abitanti (4,07%); a Stignano, 35 casi su 1.350 abitanti (2,59%); a Stilo, 43 casi su 2.604 abitanti (1,65%); a Taurianova, 483 casi su 15.613 abitanti (3,09%); a Terranova Sappo Minulio, 9 casi su 522 abitanti (1,72%); a Varapodio, 13 su 2.127 abitanti (0,61%); a Villa San Giovanni, 285 casi su 13.770 abitanti (2,07%).
Ormai nessun comune è Covid free.

top