lunedì,Gennaio 17 2022

Arginare la corsa al tampone? Lamberti: «Siano a carico della regione, con prescrizione e centri dedicati»

E oltre alla gestione di code infinite nei laboratori pubblici e privati, a dover essere considerata secondo il dottor Lamberti è anche la questione legati ai prezzi dei tamponi

Arginare la corsa al tampone? Lamberti: «Siano a carico della regione, con prescrizione e centri dedicati»

Una proposta fatta tramite nostri microfoni dell’ Asp reggina è stata resa concreta dall’ordinanza del Presidente Occhiuto. Anche la Calabria terrà in considerazioni i test antigienici per la certificazione della positività e l’avvenuta negatività. Una posizione arrivata dopo l’accumulo di importanti ritardi tanto nella comunicazione dei dati quanto nel tracciamento, che ha fatto andare in tilt l’intero sistema.

Ma a non essere stata affrontata ancora è la questione tamponi ed arriva sempre da Reggio, dal dottor Eduardo Lamberti Castronuovo, l’ennesimo proposta: «La situazione è drammatica. Noi siamo chiamati a uno sforzo immane. Qui esiste una solo cosa da fare, la regione dovrebbe farsi carico innanzitutto dei costi e poi realizzare dei grandi centri provinciali deve effettuare solo questi tipi di esami».

E oltre alla gestione di code infinite nei laboratori pubblici e privati, a dover essere considerata secondo il dottor Lamberti è anche la questione legati ai prezzi dei tamponi: «Il problema economico è diventato serio perché la gente ha diritto di sapere se sono positivi o negativi ma per farlo si sottopongono a un esborso economico non indifferente. Mi domando perché il presidente la regione, che ha detto che siamo la prima regione d’Italia a vaccinare e non so quanto sia vero considerando che abbiamo fatto la proposta di vaccinare anche noi gratuitamente ma educatamente non ci hanno neanche risposto, perché non aiuta questi cittadini con dei tamponi fatti con la ricetta medica per poi essere addebitati nelle casse regionali visto che la regione ha avuto un indennizzo proprio per affrontare il covid».

top