mercoledì,Aprile 17 2024

Sanità, istituito in Calabria il Coordinamento per la salute mentale

Dopo anni di attesa arriva una struttura che metterà a disposizione diversi professionisti per le persone più fragili

Sanità, istituito in Calabria il Coordinamento per la salute mentale

La Regione ha istituito presso il Dipartimento Tutela della Salute e Servizi Socio-Sanitari, il Coordinamento regionale per la salute mentale. Il Coordinamento regionale per la Salute Mentale dovrà elaborare il “Piano d’azione regionale per la salute mentale”, ridefinire la rete socioassistenziale a sostegno dei soggetti con disturbi mentali e delle loro famiglie, progettare attività per garantire l’inclusione sociale/scolastica/lavorativa dei soggetti con patologie mentali. Inoltre dovrà redigere un report annuale.

Nell’atto firmato dal commissario e presidente della regione Roberto è precisato come la tutela della salute mentale «riveste un ruolo centrale nella programmazione degli interventi sanitari e socio riabilitativi in tutti i Paesi più industrializzati soprattutto nel post-pandemia durante la quale si è registrato lo sviluppo di numerose patologie mentali legate all’insicurezza finanziaria, alla disoccupazione, alla paura per l’improvvisa perdita di abitudini consolidate quali momenti di socializzazione, accesso all’esercizio fisico, accesso ai servizi sanitari ecc.., come indicato anche dall’Oms/Who che ne sottolinea il peso in termini di “burden of disease” per i sistemi sanitari e socio- sanitari.

La nuova struttura sarà così costituita:
• Dirigente Generale del dipartimento o suo delegato
• Dirigente del Settore 8 “Assistenza Territoriale-Salute Mentale -Dipendenze Patologiche” con funzioni di Coordinatore;
• Direttore della scuola di specializzazione di Psichiatria dell’Università Magna Graecia di Catanzaro;
• Tre Direttori di Dipartimento di Salute Mentale ASP;
• Un Direttore di U.O. di Neuropsichiatria Infantile e della adolescenza ASP;
• Un rappresentante dell’Ordine Regionale degli Psicologi;
• Un rappresentante della Società Italiana di Psichiatria Calabria;
• Un rappresentante del Forum del Terzo Settore;
• Un rappresentante del Coordinamento delle Associazioni di salute mentale ( CASM);
• Un rappresentante dell’Unione Nazionale Associazioni Salute Mentale Calabria ( UNASAM);
• Un rappresentante dell’Associazione Nazionale Genitori PerSone con Autismo Calabria (ANGSA);
• Un rappresentante della Federazione Italiana Superamento Handicap Calabria ( FISH).

top