martedì,Febbraio 27 2024

Ospedale di Locri, confronto Di Furia-Amodeo: il primario ritira le dimissioni

Faccia a faccia oggi in direzione sanitaria dopo la lettera dei giorni scorsi. Il cardiologo ha riassunto l'incarico e porterà a termine il suo mandato

Ospedale di Locri, confronto Di Furia-Amodeo: il primario ritira le dimissioni

E’ tornato sui suoi passi ritirando le dimissioni il primario ad interim del reparto di Cardiologia dell’ospedale di Locri Vincenzo Amodeo. La decisione è giunta a margine di un confronto avvenuto oggi pomeriggio proprio negli uffici della direzione sanitaria della struttura di contrada Verga tra il commissario dell’Asp di Reggio Calabria, il direttore sanitario ospedaliero Giuseppe d’Ascoli, i 4 cardiologi in servizio a Locri e lo stesso Amodeo.

Un chiarimento necessario dopo la lettera inviata nei giorni scorsi ai vertici dell’Asp in cui lo stesso Amodeo ha parlato di «missione impossibile» per quanto riguarda il rilancio del reparto ritenendo «inutile e infruttuoso» ogni suo sacrificio. Davanti alla richiesta dell’azienda sanitaria provinciale reggina di fare un passo indietro rispetto al contenuto della missiva, è arrivata la mano tesa del cardiologo, convinto a riassumere l’incarico e portare a termine il suo mandato.

«Il dottore Amodeo, che si è scusato per i fraintendimenti causati dalle sue parole nei giorni scorsi – si legge in una nota dell’Asp – proseguirà nel ruolo di responsabile ad interim della U.O. complessa di Locri, garantendo la sua presenza o quella di altri sanitari esperti nelle metodiche in maniera costante per coordinare le attività e dando altresì la disponibilità per la copertura di alcuni turni dei professionisti provenienti da Polistena e l’attivazione dei seguenti servizi da prestare in sinergia con la SOC Cardiologia di Locri: controlli dei Pace-maker e dei defibrillatori cardiaci; ecocardiografie trans esofagee finalizzate allo studio delle protesi valvolari cardiache e alla ricerca di fonti emboligene derivanti dalla presenza di fibrillazione atriale da sottoporre, in sede, a cardioversione elettrica; impianti di loop-recorder  (registratori del ritmo cardiaco)». 

La direzione generale, inoltre, ha sottolineato di avere avviato le procedure inerenti al concorso per il ruolo di primario di Cardiologia di Locri, che si auspica possa essere ricoperto a breve e si è impegnata a far pervenire ulteriore strumentazione cardiologica per migliorare l’assistenza anche attraverso l’introduzione di nuove metodiche. 

top