Scilla, la galleria cade a pezzi dopo anni di incuria. I commissari la mettono in sicurezza

Dove non ha corroso la forza del mare ci ha pensato l’uomo. Infatti, il mix tra dissesto finanziario e scioglimento per mafia è divenuto letale per un borgo che oggi paga le scelte della politica mostrandosi in tutta la sua fragilità
Dove non ha corroso la forza del mare ci ha pensato l’uomo. Infatti, il mix tra dissesto finanziario e scioglimento per mafia è divenuto letale per un borgo che oggi paga le scelte della politica mostrandosi in tutta la sua fragilità

Uno dei borghi più belli d’Italia si presenta così, devastato dall’incuria e dal disinteresse di chi, invece, dovrebbe tutelare quello che è un vero e proprio patrimonio. Stiamo parlando di Chianalea di Scilla. Un angolo di paradiso da raggiungere passando da una galleria ormai ridotta a un cumulo di calcinacci e con la rete in bella vista.    

Proprio in quella grotta, dove turisti e cittadini vanno a fare visita alla Madonnina, l’incuria ha preso il sopravvento deteriorando l’intera galleria. Sono i segni tangibili di decenni di abbandono e la forza del mare ha corroso quello che l’uomo ha puntualmente ignorato. 

Una situazione che, soprattutto dopo le ultime ondate di maltempo, è nettamente peggiorata. Negli ultimi tempi è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza l’area ed eliminare i calcinacci. La pericolosità è evidente considerando che, lato mare, mancano diverse recensioni e che, su quella strada passeggiano spesso anche bambini. 

Ma qualche nastro bianco e rosso a delimitare un’area e poche transenne non possono bastare a cancellare anni di mancata manutenzione. 

Proprio per questo la triade commissariale ha deciso di intervenire per mettere in sicurezza l’area trovando pochi fondi per arginare una situazione davvero pericolosa.

Sono tante le piccole, ma significative, azioni che i commissari stanno portando avanti in silenzio, ma le condizioni che hanno ereditano non erano certo le più propizie. 

Perché a Scilla dove non ha corroso la forza del mare ci ha pensato l’uomo. Infatti, il mix tra dissesto finanziario e scioglimento per mafia è divenuto letale per un borgo che, oggi, paga le scelte della politica mostrandosi in tutta la sua fragilità. 

Quella galleria è solo uno dei tanti simboli di un paese meraviglioso e allo stesso tempo logorato.