martedì,Luglio 23 2024

Lady Inzaghi scuote Reggio: «Con 1.500 ragazzi ho pulito il lungomare, ma dal Comune neanche un grazie»

Sul Corriere della sera Angela Robusti commenta l’iniziativa realizzata con gli studenti: «Centro abbandonato, ma tanti docenti e genitori si sono opposti. Pippo? Preoccupato per la criminalità organizzata»

Lady Inzaghi scuote Reggio: «Con 1.500 ragazzi ho pulito il lungomare, ma dal Comune neanche un grazie»

L’eco del progetto Noi Amiamo Reggio promosso da Angela Robusti, compagna di Pippo Inzaghi, allenatore della Reggina, ha superato i confini regionali. Il Corriere della Sera l’ha intervistata e lei ha raccontato la genesi dell’iniziativa che la scorsa settimana ha coinvolto 1500 studenti del liceo scientifico Leonardo da Vinci e dell’istituto tecnico-economico Raffaele Piria di Reggio Calabria, nell’attività di pulizia del lungomare e del rione Marconi. Già mamma di Edoardo e ormai vicina a dare alla luce Emilia, l’influencer trentaquatrenne, al fianco degli studenti ha dato prova di impegno civico e spirito di servizio per la città dove adesso vive. Città che giudica bellissima ma anche piena di contraddizioni.

Reggio bella ma trascurata

«Dalla finestra vedo l’Etna innevato, Messina e Taormina. E magnolie secolari. Però – ha dichiarato al Corriere della Sera – ho notato subito il contrasto tra questa bellezza estrema e la noncuranza. Qui in centro, che dovrebbe essere il posto migliore, i marciapiedi sono sconnessi, non esistono rampe, ci sono buche da 30 centimetri. Le radici degli alberi sbucano trasformando le strade in un meraviglioso museo a cielo aperto, poco comodo per chi come me gira con il figlio nel passeggino, per non dire di chi si muove in carrozzina. E poi la spazzatura, mozziconi, cartacce, plastica», prosegue Angela Robusti.

L’indifferenza del Comune di Reggio

Lady Inzaghi ha sottolineato la collaborazione di Teknoservice, ditta incaricata dal Comune per la raccolta dei rifiuti «che ha fornito gratis sacchetti, palette, guanti, rastrelli. Alcuni dipendenti, fuori dall’orario di lavoro, sono venuti a prendere i sacchi di differenziata». Lady Inzaghi ha poi anche sottolineato l’indifferenza dell’amministrazione comunale reggina rispetto all’iniziativa che ha coinvolto tanti giovani. «Beh, dall’amministrazione nemmeno un grazie. E non dico a me, ma agli studenti», ha dichiarato al Corriere della Sera.

Invece a quelle contraddizioni Angela Robusti, lady Inzaghi, ha deciso di non restare indifferente e di attivarsi, nonostante lo stadio avanzato della sua gravidanza.

Le preoccupazioni del compagno Pippi Inzaghi


«Pippo non era preoccupato che mi stancassi. Le sue preoccupazioni erano legate alla criminalità organizzata. Ma io me ne infischio: non credo che i grandi delinquenti della Terra si preoccupino per Angela Robusti che toglie la spazzatura», ha dichiarato ancora al Corriere della Sera.

Articoli correlati

top