lunedì,Giugno 17 2024

Taurianova, presentata l’Infiorata 2023: «Un bozzetto sarà dedicato a Denise Galatà»

La proposta è partita dalla vicepresidente della Regione Giusy Princi, presente insieme al presidente del Consiglio regionale Mancuso e al deputato di Forza Italia Cannizzaro

Taurianova, presentata l’Infiorata 2023: «Un bozzetto sarà dedicato a Denise Galatà»

Lo storico palazzo Contestabile, costruito subito dopo il terribile terremoto del 1783, ha fatto da cornice alla presentazione della quinta edizione dell’Infiorata di Taurianova, la manifestazione organizzata dalla Pro loco “Taurianova nel cuore”, che si svolgerà dal 16 al 18 giugno. Alla conferenza stampa di presentazione, moderata da Cettina Nicolosi, presidente del Conservatorio Cilea di Reggio Calabria, hanno preso parte, oltre al presidente della Pro loco Nello Stranges, anche il sindaco di Taurianova Roy Biasi, il direttore artistico dell’Infiorata Corrado Roccaro, Marzia Matalone, responsabile del contest “Tramonto sullo Stromboli”, Giuseppina Ierace, presidente dell’Enpli Calabria, Filippo Mancuso, presidente del Consiglio regionale, Giusy Princi, vicepresidente della Regione e Francesco Cannizzaro, deputato di Forza Italia. Assente per sopraggiunti impegni lavorativi, la campionessa paralimpica di tiro con l’arco Enza Petrilli, che sarà la madrina della manifestazione. Presenti anche l’imprenditore Natale Princi, main sponsor della manifestazione e il presidente dell’assemblea di Città degli ulivi, nonché sindaco di Scido Giuseppe Zampogna.

Stranges: «Promuovere la cultura è il nostro impegno quotidiano»

Il primo a prendere la parola è stato il presidente della Pro loco Nello Stranges, il quale sottolineando che «promuovere la cultura è il nostro impegno quotidiano», ha presentato le novità di questa quinta edizione dell’Infiorata. In primis la presenza dei maestri infioratori di Genzano, Gerano e Noto, e poi la collaborazione con l’Accademia di belle arti di Reggio Calabria. «Verranno utilizzati 120mila fiori per un totale di 2 milioni e mezzo di petali – ha precisato Stranges -. Avremo un tappeto floreale di 100 metri di lunghezza per 6 di larghezza, che coprirà l’intero corso XXIV Maggio.

Il tema di quest’anno è “Le meraviglie del mondo”, per dare modo agli infioratori di sentirsi liberi di scegliere le opere artistiche da rappresentare. Ce la mettiamo tutta per valorizzare il territorio e far conoscere Taurianova ovunque. Negli anni scorsi abbiamo stretto un gemellaggio con la città di Noto, che quest’anno abbiamo reso ancora più forte, recandoci lì insieme all’Amministrazione comunale. Vogliamo allargare in confini, spingendoci oltre il panorama artistico regionale. Intanto, abbiamo già la prenotazione di 24 pullman che arriveranno in città, carichi di persone, che vogliono partecipare alla manifestazione».

Grimaldi: «Pro loco fonte di amore per Taurianova»

Un breve intervento è stato fatto anche dall’assessore agli Eventi di promozione Massimo Grimaldi, il quale ha sostenuto che «sono le associazioni che portano avanti il territorio. Purtroppo, è arido di lavoro e tra le poche forme di economia c’è quella rappresentata dai commercianti, che vanno avanti anche grazie a queste forme di turismo che offriamo insieme alle nostre associazioni. La Pro loco è fonte di amore per Taurianova, e il percorso che stiamo compiendo insieme porterà tanto successo alla nostra città».

Roccaro: «Unione tra Calabria e Sicilia»

Il direttore artistico dell’Infiorata Roccaro, pittore e scultore di Noto, ha sottolineato che «il linguaggio unico di questa manifestazione è quello di creare arte con i fiori e i materiali organici che la natura ci regala. Questa è una sfida che la Pro loco di Taurianova ha voluto affrontare nel 2016 e oggi può contare su vari gruppi di infioratori che investono sulla Calabria. Uno dei bozzetti, a suggellare l’amicizia tra Taurianova e Noto, raffigurerà proprio l’unione tra Calabria e Sicilia».

Il tramonto sullo Stromboli

La parola è passata poi a Marzia Matalone, che ha presentato il contest “Il tramonto sullo Stromboli”, promosso dal “Network Mediterraneo”, nato con l’intento di far riconoscere il tramonto sullo Stromboli, patrimonio dell’Unesco. «La parola chiave di questa manifestazione è incanto, e proprio un incanto è l’incontro tra il sole e il cratere dello Stromboli, effetto ottico che si verifica due volte all’anno in due punti diversi della nostra costa». Matalone ha poi spiegato che il contest ha l’obiettivo di individuare una frase da abbinare al bozzetto dedicato al tramonto sullo Stromboli. La frase ritenuta più significativa, coerente e originale verrà inserita come accompagnamento all’opera, fotografata e incorniciata per venire successivamente esposta all’interno della nuova sede della biblioteca comunale di Taurianova. 

Ierace: «La Pro loco ha avuto coraggio»

La presidente dell’Enpli Calabria, nel corso del suo intervento ha invece raccontato di quando Stranges, nel 2016, le parlò per la prima volta dell’intenzione di organizzare l’Infiorata a Taurianova. «All’epoca cercai di distoglierlo da quel proposito – ha affermato – perché l’impegno economico sarebbe stato molto alto, ma lui mi rispose che “Taurianova ha pochi beni immateriali e noi dobbiamo trovare qualcosa che abbia successo nel tempo per valorizzarla e se non puntiamo in alto non potremo mai farlo”. Per fare determinate cose ci vuole coraggio, determinazione e amore per il proprio territorio, e lui ha dimostrato di averli».

Biasi: «Infiorata fiore all’occhiello del patrimonio di Taurianova»

Il sindaco Biasi ha definito l’Infiorata «un fiore all’occhiello del patrimonio artistico e culturale di Taurianova. Questa manifestazione assume i connotati della più bella in assoluto della nostra regione e tra le più belle a carattere nazionale. Ci ha permesso di aprirci ad altre realtà e ci ha arricchito in termini di cultura, emulando un qualcosa che ha portato un grosso beneficio a Taurianova. Sono orgoglioso di essere a capo di una comunità viva che ha tutto in regola per candidarsi a capitale dell’arte effimera, grazie all’Infiorata e al Concorso dei Madonnari. Oggi Taurianova non è più quella che veniva identificata solo per gli avvenimenti tragici successi, ma per le cose belle e positive che vengono organizzate».

Mancuso: «Iniziativa che va sostenuta»

«Il turismo ha diverse sfaccettature – ha affermato il presidente del Consiglio regionale Mancuso – e promuovere eventi che propagandano e incentivano la bellezza dei luoghi è molto importante. Questa è un’iniziativa che va sostenuta e può dare grandi risultati. Inoltre, assicura presenze che possono produrre reddito e ricchezza, assicurando sviluppo turistico ed economico. Un’altra forma di turismo è rappresentata dagli uomini famosi», ha continuato Mancuso, facendo dono all’Amministrazione comunale del volume presentato al Salone del libro di Torino “Terzo Regno – I filosofi” di Massimo Mastrorillo, Aldo Maria Morace e Daniele Castrizio, che attraverso i personaggi illustri vuole rappresentare la Calabria.

Princi: «Dedicare un bozzetto a Denise Galatà»

Dal vicepresidente della Regione Princi è poi arrivata la proposta di dedicare un bozzetto a Denise Galatà, la studentessa che ha perso la vita durante una gita a Laino Borgo, facendo rafting. Proposta subito accolta da Stranges, che si è impegnato a realizzare un’opera a lei dedicata con il maestro ceramista Ferraro. «Taurianova ben 20 anni fa – ha affermato Princi – ha determinato quella che sono oggi, una donna di cultura e determinata (Giusy Princi è stata docente nella frazione Amato, ndr). Grazie alla sinergia tra associazioni e Amministrazione, oggi Taurianova è diventata il polmone della Calabria. Sul sito di Calabria “straordinaria” sponsorizziamo l’Infiorata quale copertina della nostra regione. Questa è un’occasione di promozione culturale e turistica, di sviluppo socio-economico, di arte che si tinge di bellezza». La promessa della vicepresidente della Regione è poi stata quella di impegnarsi a veicolare l’iniziativa nelle istituzioni scolastiche, affinché «le scolaresche siano presenti a questa iniziativa che promuove il patrimonio e diventa opportunità di sviluppo».

Cannizzaro: «Iniziativa che ci rende orgogliosi»

A concludere la conferenza stampa è stato il deputato Cannizzaro, che esprimendo il suo affetto per la Pro loco di Taurianova, ha voluto ringraziare il suo presidente Stranges, al quale lo lega una profonda amicizia, «per quello che hai fatto, fai e farai». Poi ha voluto fare i complimenti al sindaco, perché guida una città «viva e attiva. Anni fa – ha raccontato – per esigenze politiche non fui clemente con il sindaco in campagna elettorale, nonostante l’amicizia che ci lega, ma oggi non posso esimermi dal fargli i complimenti. Siete riusciti a portare le maggiori istituzioni in città oltre ad aver creato un ponte virtuale tra Taurianova e Noto. Bravi per questa intuizione. Queste sono le iniziative che ci rendono orgogliosi e cercheremo di coinvolgere altre istituzioni affinché siano presenti alla tre giorni, magari anche lo stesso presidente Occhiuto».

top