mercoledì,Giugno 29 2022

Pallacanestro Viola, vittoria playoff. Forio piegata 70-66, perdono tre rivali

Grande partita al Palacalafiore: i neroarancio battono i campani, grande prova di Franco Gaetano. Sconfitte per Sant'Antimo, Torrenova e Ragusa

Pallacanestro Viola, vittoria playoff. Forio piegata 70-66, perdono tre rivali

di Matteo Occhiuto – Una vittoria di platino. La Pallacanestro Viola Reggio Calabria torna subito al successo, piegando al PalaCalafiore una combattiva Forio dopo una gara tiratissima che consegna a Bolignano due punti che valgono doppio, viste le contemporanee sconfitte di Sant’Antimo contro Agrigento, di Torrenova contro Taranto ma sopratutto di Ragusa contro Pozzuoli.

Primo tempo

Al Palacalafiore si inizia sul filo dell’equilibrio: Fall segna il primo canestro dell’incontro, Ciarpella segna una tripla subito dopo. In avvio sia la Viola che Forio trovano con regolarità la retina, con i neroarancio che tentano di allungare subito le distanze, gli ischitani resistono trascinati da Juan Manuel Caceres. Un canestro sulla sirena di Balic chiude i primi dieci minuti sul 20-15.

I ragazzi di Bolignano escono molto lentamente dai blocchi del secondo quarto: Fall e soci segnano cinque punti nei primi sette minuti, con Forio che non solo raggiunge i reggini ma li sorpassa e si porta a +5. Gaetano e Balic suonano la carica per Reggio Calabria che si scuote dal torpore in cui era piombata e rimette il muso avanti. Fall riprende a dominare il pitturato, Duranti poco prima dell’intervallo lungo segna dall’arco un canestro importante che consente alla Viola di vincere anche il secondo periodo e di chiudere il primo tempo sul 38-32.

Secondo tempo

Reggio e Forio cambiano completamente il copione rispetto al primo tempo: le difese si fanno meno intense, si segna molto di più al PalaCalafiore. Duranti dall’arco chiama, Orsini dall’arco risponde. La Viola prova a scappare, Forio ha idee diverse e riesce a restare a contatto. Sul parquet di Pentimele brilla, però, la stella di Franco Gaetano. Il 22 di Bolignano segna sia dall’area che dai 6.75: gran prova dell’ala grande classe ’99, che a fine partita porterà a casa una doppia doppia da 21 punti e 12 rimbalzi. Milosevic non intende alzare bandiera bianca e trascina i campani al -4 dal termine del terzo periodo.

Il tono agonistico della contesa esplode nei dieci minuti che fanno da epilogo alla sfida. La gara è tiratissima, in apertura di quarto periodo si segna poco, è sempre Milosevic con una bomba a riavvicinare Forio alla Viola. Ci pensa Franco Gaetano a togliere le castagne dal fuoco a Bolignano, con un preziosissimo gioco da tre punti in risposta alla tripla del cestista di scuola montenegrina. Reggini e campani se la giocano fino all’ultimo respiro: a tre minuti dalla fine un solo possesso dividono le squadre guidate da Bolignano e Marinelli. Si resta con la Viola avanti di tre fino al bomba tentata da Hadzic a sei secondi dalla fine: la palla non entra, il ferro sputa fuori il tentativo del 14 biancorosso, facendo partire i titoli di coda sulla splendida gara del PalaCalafiore. Al suono della sirena vince la Viola Reggio Calabria.

Articoli correlati

top