martedì,Novembre 24 2020

Arrestato Domenico Creazzo, chi è il consigliere vicino a Oliverio prima ed eletto in FdI poi

Stavolta è un vero record: il primo arresto della legislatura avviene ancora prima della convocazione del primo Consiglio regionale della seduta. A realizzarlo il consigliere regionale che il Pd non ha voluto nelle proprie liste. Ha trovato poi spazio nel partito di Giorgia Meloni

Arrestato Domenico Creazzo, chi è il consigliere vicino a Oliverio prima ed eletto in FdI poi

Nonostante il cartello messo in bella mostra all’ingresso, palazzo Campanella si conferma assai vulnerabile rispetto ai condizionamenti della ‘ndrangheta.

L’operazione messa in atto dalla Dda di Reggio Calabria che ha colpito duramente la locale operante a Sant’Eufemia d’Aspromonte ha fatto finire agli arresti domiciliari Domenico Creazzo, consigliere regionale eletto nella circoscrizione Sud alle elezioni dello scorso 26 gennaio arrivando primo nella lista di Fdi con oltre 8mila preferenze.

La Dda di Reggio Calabria ha chiesto al Parlamento l’autorizzazione a procedere all’arresto del senatore Marco Siclari. Si tratta di un vero e proprio record stavolta: un consigliere regionale finisce ai domiciliari ancora prima della convocazione della prima seduta di Consiglio della nuova legislatura.

Un bruttissimo colpo anche per il partito e Giorgia Meloni che, appena qualche mese fa, avevano dovuto fare i conti con l’arresto di un altro big del calibro di Alessandro Nicolò. Una situazione grave per la quale la Meloni aveva inviato a Reggio il commissario Edmondo Cirielli senza risolvere il problema, almeno secondo quanto sostiene la Dda.

La candidatura di Creazzo, del resto, era stata assai discussa già dal principio. Uomo vicino al centrosinistra, sindaco di Sant’Eufemia, è stato tra i primi cittadini a firmare la famosa petizione a sostegno della candidatura di Mario Oliverio quando la stessa era ancora in discussione. Del resto proprio l’ex governatore lo aveva voluto presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte, seppure facente funzione, dopo l’uscita di Giuseppe Bombino.